Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina: Delprato, un veterano e stoffa Atalanta

Reggina: Delprato, un veterano e stoffa Atalanta

Nei giorni scorsi Roberto Breda aveva avuto parole di grande elogio per Enrico Delprato.  Ai microfoni di Strilli Amaranto aveva sottolineato come si trattasse di un calciatore destinato ad avere un grande futuro.

Lo aveva elogiato per la sua capacità di coprire praticamente tutti i ruoli di difesa e centrocampo, ma soprattutto per la testa.

Lo aveva definito un “vecchio”.  Termine che contrasta in maniera inequivocabile con il suo dato anagrafico (è nato il 10 novembre 1999), ma che serve a spiegare quanto tra le sue qualità ci sia la forza di giocare con la mentalità giusta scrollandosi di dosso le pressioni.

In meno di quattro giorni ha giocato due partite da titolare. La prima da centrale di difesa in Coppa Italia, la seconda da esterno destro di centrocampo.

In quest’ultimo caso si è fatto trovare pronto, pur sapendo di dover andare in campo cinque minuti prima del fischio d’inizio per il forfait di Rolando.

Buona la sua prova, la stoffa è quella “Made in Zingonia” dell’Atalanta.

L’ennesima chiamata della nazionale under 21 è l’ennesima certificazione del suo talento.