Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / (VIDEO) Verso Salernitana – Reggina, Breda: ‘In B cambia tutto, Delprato? E’ un vecchio, uno che tutti vorrebbero’

(VIDEO) Verso Salernitana – Reggina, Breda: ‘In B cambia tutto, Delprato? E’ un vecchio, uno che tutti vorrebbero’

Sabato si gioca Salernitana –  Reggina. Ed è un po’ la sfida del cuore Roberto Breda. Il tecnico veneto è stato un’autentica bandiera per i granata, nonché anche allenatore.

A Reggio, invece, ha trascorso diversi anni come tecnico: prima nel settore giovanile e poi anche dalla prima squadra.

Salernitana – Reggina:  Breda parla di Salerno e Covid

Roberto Breda a Salerno è stato anche assessore comunale. Conosce la piazza campana come pochi altri e oggi c’è un certo tumulto. “C’è tanta contestazione – rivela –  a Salerno. L’estate è stata particolare. Il mancato raggiungimento dei play off ha inasprito i rapporti tra tifoseria e tifosi. Però è anche vero che ci sono le partite e si torna a parlare di calcio. Cosa che durante l’estate non si fa”.

Poche amichevoli per il coronavirus. Inevitabile chiedersi se le squadre potrebbero essere condizionate. “Potrebbe – rivela Breda –  mancare il ritmo partita. Le due squadre arrivano con stati d’animo completamente diversi. La Reggina con l’entusiasmo di un grande campionato e un’ottima campagna acquisti. La Salernitana deve ancora completare la campagna acquisti. All’inizio le partite sono sempre anomale e può capitare che siano gli episodi finali a fare la differenza. Più che la qualità, potrebbe fare la differenza la condizione fisica”.

Breda spiega la B, Plizzari e Del Prato

“Al di là dei valori – prosegue Breda –  il campionato di B ha equilibri che vanno trovati il prima possibile. Più la squadra è forte e più è facile. Difficile è anche trovare continuità e quest’anno si gioca più spesso. La Reggina deve riprendere a frequentare questo campionato. Le partite sono diverse. In C fai un certo tipo di gioco e cambia un pochino tutto. Ogni partita diversa sempre più equilibrata. Bisogna riabituarsi, ma credo che le cose siano fatte bene. Cosa manca? Solo il campo lo dirà.

Breda lo scorso anno ha allenato due under che la Reggina ha messo nel suo motore.  “Plizzari e Delprato sono due ottimi ragazzi e professionisti esemplari. Il primo deve giocare un po’ di più, è un ruolo delicato e deve stare tanto in campo.  Delprato, invece, di testa è un vecchio. Sia come professionalità, è un grande lavoratore, che come acume tattico. E’ un giocatore che vorresti sempre perché può ricoprire diversi ruoli. Proprio questa capacità di giocare ovunque penso sia una qualità importante. Come tipo di duttilità assomiglia molto a Zanetti, con me ha quasi sempre fatto il quinto a destra. Può fare però anche il difensore, il quinto a sinistra e il mediano. Ha letture veloci e si adatta bene ai ruoli”.