Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, incontro con l’Avellino

Reggina, incontro con l’Avellino

Massimo Taibi, al momento, più che sulle entrate sembra essere concentrato sulle uscite.  Gli amaranto hanno diversi calciatori che fanno gola ai club di Serie C.

I problemi, però, sono sempre gli stessi. Tutti sanno che i calciatori sono in esubero e in molti casi per risparmiare qualcosa si chiede alla società amaranto di contribuire.

Massimo Taibi non ha alcuna intenzione di indietreggiare rispetto a questa opportunità e va avanti per la sua strada.

L’obiettivo è portare avanti trattative dove la squadra si prende il calciatore che desidera e magari se ne porta a casa un altro che non era in cima alla propria lista dei desideri per quel ruolo.

E’ andata così, ad esempio, per Corazza. L’Alessandria per ottenere il via libera dalla Reggina ha dovuto prendere anche Rubin. Un calciatore di valore ma che forse era indietro nelle gerarchie delle possibili scelte piemontesi.

In tal modo gli amaranto si vedono agevolare il lavoro sui calciatori da piazzare.

La Reggina, nel frattempo, sta avendo fitti dialoghi con l’Avellino.  Gli irpini vogliono Bertoncini e gli amaranto non dovrebbero fare troppo ostruzionismo.

Gli amaranto sembrano aver battezzato Gasparetto come l’uomo da tenere come alternativa al centrale importante che arriverà.

A patto che i biancoverdi scelgano uno o due calciatori tra quelli in esubero.

Doumbia è uno degli indiziati.