Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / La Reggina si prende il rischio del portiere under, ma non sono pochi i numero uno giovani

La Reggina si prende il rischio del portiere under, ma non sono pochi i numero uno giovani

Massimo Taibi, di portieri, se ne intende.  E non potrebbe essere altrimenti, alla luce del fatto che negli anni 90 e 2000 è stato uno dei migliori interpreti del ruolo a livello nazionale.

Per la Reggina, nella prossima stagione, sembra aver scelto la strada del portiere under.

Alessandro Plizzari, classe 2000, è infatti sempre più vicino al club dello Stretto. Si tratta di uno dei migliori talenti a livello nazionale, ma che a Livorno non ha fatto mancare qualche prestazione rivedibile.

Il percorso di crescita, però, prevede anche battute d’arresto, soprattutto se le qualità non mancano.

L’anno scorso la Reggina scelse un portiere over (Guarna), ma a differenza della B la C aveva sbloccato le liste.

Tra i cadetti gli over saranno limitati a diciotto.  Questo impone la presenza di giovani in ruoli chiave. Per gli amaranto la casella del numero uno potrebbe essere occupata proprio da Plizzari.  Non bisogna, inoltre, dimenticare che Guarna ci sarà comunque.

Tuttavia, quella di puntare su un portiere giovane è una prerogativa di diverse squadre di vertice del campionato di B.

Basta dare uno sguardo d’insieme.

Sono, infatti,  24 gli anni del portiere titolare del Benevento, il classe ’96 Lorenzo Montipo‘. 37 quelli del numero uno del Crotone, Alex Cordaz.

Sempre 24 sono quelli di Scuffet, portiere dello Spezia. 28 sono gli anni del portiere titolare del Cittadella Alberto Paleari. 23 sono, invece, gli anni del portiere del Pordenone Michele di Gregorio.

E’ un classe ’98 il portiere del Chievo Verona, Adrian Semper. I clivensi lo hanno prelevato in prestito dalla Dinamo Zagabria.

Il Pisa ha affidato la porta al ventiquattrenne Stefano Gori. E’, invece, un classe 92 il portiere del Frosinone ed è Bardi.

Di certo nessuno è giovane come Plizzari.

 

.