Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, riflessioni in corso sul pacchetto esterni

Reggina, riflessioni in corso sul pacchetto esterni

La Reggina ha due mesi d’anticipo su tutti o quasi. Tempi in cui Massimo Taibi ha il tempo di anticipare la concorrenza sui grandi obiettivi, ma anche per prendersi più tempo  sulle rinunce.

Un esempio è rappresentato dalla situazione degli esterni.  Giocando con il 3-5-2 non è probabilmente quello il ruolo dove ci può essere grande differenza tra una squadra di alto livello di Serie B ed una di Serie C.

Non è un caso che, ad esempio, che qualche anno fa il Modena vinse un campionato mantenendo la batteria di cursori che ebbe in C. Alla fine fece il doppio salto. Il riferimento va a Jacopo Balestri e Paolo Ponzo.  In quel caso, sotto la regia di Gianni De Biasi, i due calciatori fecero la differenza nel 3-5-2 in entrambe le categorie.  Tra l’altro quell’anno venne promossa anche la Reggina, era il 2002.

Mimmo Toscano, al momento, può vantare Rolando, Garufo, Liotti e Rubin. Bresciani è destinato a rientrare a Livorno dopo il prestito.

Rubin è destinato ad andare via.  Bresciani, invece, è un under e la Reggina potrebbe fare un tentativo per riaverlo.

Restano Rolando, Garufo e Liotti.  L’ex Sampdoria sarà un punto fermo della prossima squadra. Sugli altri ci sono gli stessi dubbi che caratterizzano il resto della squadra.

Dovendosi sbilanciare oggi c’è la sensazione che almeno uno dei due sarà sostituito da un under per non occupare una casella di over. Entrambi hanno contratti lunghi, ma non avrebbero problemi a trovare squadra in C.

Di certo c’è che la Reggina sta cercando un esterno sinistro. Piace Donnarumma del Monopoli che è un altro over e questo accresce il sospetto che la considerazione precedente sia valida.