Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, Gallo: ‘Tifosi sappiano che se è venuto Menez a Reggio può venire chiunque’

Reggina, Gallo: ‘Tifosi sappiano che se è venuto Menez a Reggio può venire chiunque’

“E’ un Granillo blindato nemmeno fosse la Seconda Guerra Mondiale”.  E’ un Luca Gallo che commenta con ironia il fatto che la presentazione di Jeremy Menez debba avvenire a porte chiuse e con la sorveglianza delle forze dell’ordine.

“Sono orgoglioso di dare il benvenuto alla Reggina ad un campione del genere, sono molto emozionato”.

“E’ il tipico grande giocatore che i bambini guardano. Menez, nell’immaginario collettivo, è un giocatore che ispira il sogno, il pensiero e quell’attimo prima di addormentarti sapendo che il giorno dopo si gioca.Quando la Reggina ha preso Menez ha preso questo genere di campioni”.

“Quando l’ho visto  – ha rivelato – mi è venuto spontaneo abbracciarlo”.

“A me piace – prosegue Luca Gallo –  dimostrare. Menez è la dimostrazione, qualora ce ne fosse stato bisogno, che la Reggina può prendere campioni di questo tipo. E’ la dimostrazione che un campione come lui può venire tranquillamente alla Reggina.  E’ un messaggio che mando ai tifosi. Dissi che andavano coccolati e Menez è una gran bella coccola. Questo testimonia che Menez è venuto e può venire chiunque. I tifosi non devono smettere di sognare”.

“Sui nuovi acquisti però dovete chiedere a Taibi. Quello che dico ai calciatori per venire qui non lo posso dire, perché qualcuno penserebbe male (ride ndr)”.