Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina e Serie C, il medico del Francavilla lancia un messaggio a Gravina: ‘Pronti a dimetterci in massa, così non si potrebbe giocare comunque’

Reggina e Serie C, il medico del Francavilla lancia un messaggio a Gravina: ‘Pronti a dimetterci in massa, così non si potrebbe giocare comunque’

L’assemblea di Lega Pro aveva già deciso che il campionato di Serie C non avrebbe potuto rivedere la luce in questa stagione.

Sembrava tutto fatto, fino a quando il Consiglio Federale ha deciso di ribaltare le decisioni dell’organo presieduto da Francesco Ghirelli.

Gravina, non è un mistero, sa che potrebbero esserci dei ricorsi e la pressione delle otto squadre che puntano a giocare i play off potrebbero avere fatto la loro parte.

In attesa di capire quale sarà la soluzione più logica, arriva un messaggio chiaro da parte del medico sociale della Viruts Francavilla.

Dino Furioso è stato chiaro parlano alla Gazzetta del Mezzogiorno “La maggior parte dei colleghi è d’accordo con me nel giudicare totalmente inapplicabile il protocollo sanitario, sia per questioni economiche che strutturali. È impossibile che la Lega Pro possa seguire un protocollo già complicato per la Serie A”.

Fa particolare rumore il proposito che rischierebbe di far saltare il prosieguo del campionato. Un destino che potrebbe non accomunare i responsabili sanitari delle squadre che, invece, vogliono giocare.

La chiave di lettura di Furioso è abbastanza netta: “Noi responsabili sanitari siamo disposti a dimetterci in massa entro il 28 maggio, così che non si possa giocare a priori vista l’assenza di personale medico sul campo. È normale che alcuni potrebbero non essere d’accordo con me, perché condizionati dalle società, ma siamo tutti consapevoli del rischio che correremmo tornando in campo“.