Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, Toscano: ‘Blocco promozioni? Ipotesi assurda. Con Taibi ho un rapporto splendido’

Reggina, Toscano: ‘Blocco promozioni? Ipotesi assurda. Con Taibi ho un rapporto splendido’

“Non credo possa esserci ipotesi più assurda, taglieresti completamente un anno. Non daresti continuità al calcio, mortificheresti le somme spese dai presidenti e il sudore speso dai giocatori. Sospendere il campionato è stato già un grande problema, annullarlo sarebbe la catastrofe. Chi darebbe più forza ai presidenti che, a tutti i livelli, hanno stravinto un campionato? Probabilmente mollerebbero e avrebbero pure ragione”.

Ha risposto così Mimmo Toscano all’ipotesi che, alla fine, qualcuno possa decidere di bloccare le promozioni dopo un anno contrassegnato da un evento di portata storica come l’esplosione della pandemia da coronavirus.

Ai microfoni di Tuttoc è stato protagonista di lunga intervista.  Tra i punti toccati l’essere reggino di nascita, reggino calciatore e reggino allenatore.  “Mica facile. Quest’anno ho dovuto spesso rinunciare a vivere nella quotidianità una delle cose più belle di Reggio, la regginità. Da tecnico di una società non puoi permetterti di essere tifoso. O, almeno, non puoi permettertelo nella maggior parte del tempo. Quindi ho vissuto poco la componente emozionale perché avevo il compito di essere razionale. Poi ovviamente un conto è dirselo, un conto è farlo. Sapessi l’emozione ogni volta che la Reggina segna al Granillo…”.

Poi oltre alle solite lodi al gruppo e alla squadra, menzione speciale per Taibi con cui ha programmato un pellegrinaggio a Santa Rita di Cascia in caso di promozione: “Con Massimo abbiamo un rapporto personale e lavorativo splendido, il suo merito è stato quello di costruire un gruppo forte senza spese folli. Ha esaudito i miei desideri e ha costruito una buona squadra diventata grande nel tempo. Con il direttore ci scambiamo continuamente profili e video, in queste settimane abbiamo osservato giocatori da tutti i continenti. Penso ne avremo visti online circa duecento”.

L’intervista completa su tuttoc.com.