Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina: il prossimo Consiglio Federale potrebbe far saltare il banco alla Lega Pro

Reggina: il prossimo Consiglio Federale potrebbe far saltare il banco alla Lega Pro

La Figc non vuole ricorsi e auspica di individuare una soluzione che non lasci margini per poterli fare.  E’ questo il principale dato di fatto da cui si deve partire per capire cosa potrà decidere il prossimo Consiglio Federale.

Quello che è certo è che la proposta dell’assemblea di Lega Pro non sarà accolta in toto e forse per nulla.

Per prima cosa bisogna ricordare cosa prevedeva: la promozione in Serie B delle capolista Reggina, Monza e Vicenza, la scelta della quarta promossa con criteri di media ponderata (il Carpi), il blocco delle retrocessioni e dei ripescaggi.

C’è, però, un punto cruciale: lo stop dei campionati che la Figc vuole scongiurare.

Si, l’orientamento della federazione resta quello di concludere la stagione. Per intero.  Quindi niente soppressione della stagione regolare, ma verosimilmente dare la possibilità alle squadre di riprendere ad allenarsi verso metà maggio e magari ripartire a fine giugno.

C’è tempo fino al 2 agosto (si va verso la proroga) per finire la stagione.

Il nuovo decreto sta dando risposte importanti anche dal punto di vista economica per la Serie C.  La Cassa Integrazione per i calciatori che guadagnano fino a 50.000 euro rappresenterà un’importante cuscinetto per le società di Serie C, a ciò potrebbero aggiungersi fondi per portare a termine la stagione e mettere in atto i protocolli.

Resta ovviamente un piano B da predisporre. Qualora si trovasse un calciatore positivo in una squadra o ci fossero situazioni di rischio per una categoria.  O qualora la situazione epidemiologica tornasse ad essere preoccupante nel Paese. La Figc potrebbe varare un meccanismo che possa stilare le classifiche per i campionati dilettanti, destinati a non ripartire. Il metodo diventerebbe applicabile anche ai campionati professionistici in caso di bisogno.

Tra l’altro, nel decreto, dovrebbe essere normato il fatto che le federazioni potrebbero avere potere di stilare la classifiche senza prestare il fianco a ricorsi.

Cosa accadrebbe per la Reggina? Semplicemente potrebbe tornare in campo con otto partite da giocare e nove punti di vantaggio di difendere dal Bari, magari a fine giugno.

Si attendono sviluppi, anche perchè, tra il dire della Figc ed il fare, in terza serie ci sono diverse società alla canna del gas.

Ed è esattamente quello il punto che potrebbe spostare la decisione verso l’ipotesi di giocare solo i play off.