Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, Toscano: ‘Solo chi è di Reggio può capire certe cose’ e rivela: ‘E’ Michele Napoli il capo dello staff’

Reggina, Toscano: ‘Solo chi è di Reggio può capire certe cose’ e rivela: ‘E’ Michele Napoli il capo dello staff’

Mimmo Toscano ci crede. Venticinque anni dopo la promozione ottenuta da calciatore, potrebbe ottenere quella da allenatore.

Era il 1995.  In panchina c’era Giuliano Zoratti, a fare gol ci pensava Alfredo Aglietti.  Lui aveva il numero 7 sulla spalla.

Ne ha parlato ai microfoni di Passione Amaranto.

“Quella – racconta –  è un’annata che mi è rimasta dentro. Vincere nella propria città ha un sapore completamente diverso. Solo chi è di Reggio Calabria può capirlo. Quello è un gruppo straordinario, con molti ci sentiamo ancora e abbiamo unb bel ricordo. Una scalata vincente che si coronò con una promozione meritatissima”.

Tante emozioni quest’anno per il tecnico: “Quest’annata me la immaginavo piena di emozioni, ma non pensavo così tante. Ne ho avute ogni settimana, ogni giorno. Il mio istinto mi ha fatto pensare che poteva essere l’anno giusto per regalare emozioni anche alla città. Mi auguro che tutto si possa concludere”.

Mimmo Toscano è uno del Gebbione con la famiglia originaria di Cardeto.  Termini che circoscrivono il suo essere reggino:

“Essere cresciuto al S.Agata ha dei vantaggi. Prima ci allenavamo dietro la Curva Catania. Sapere tutto è stato un vantaggio. Ho avuto un gruppo di ragazzi straordinari. Non l’ho mai detto ai ragazzi che ero uno della curva, ma attraverso me hanno capito cosa voleva dire alla Reggina”.

Poi un siparietto con il suo vice Michele Napoli presente in collegamento Skype. Lavorano da anni in simbiosi.

“Il capo dello staff è Michele Napoli. E’ lui che si rapporta con i ragazzi e riesce a dare le direttive giuste ed indirizzare il modo di pensare mio che conosce benissimo. Tra me e lui c’è un rapporto che va oltre, basta che ci guardiamo e capiamo cosa vogliamo dirci”x.