Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina e Bari: gemellati ed alleati, il destino della Serie C è sui tavoli

Reggina e Bari: gemellati ed alleati, il destino della Serie C è sui tavoli

Il calcio, prima o poi, dovrà riprendere. Non è ancora chiaro quando e se, soprattutto, si riprenderà questa stagione.

Quello che è certo è che sarà fondamentale per la Lega Pro cercare di capire quale sarà l’indirizzo dei club.

Quello che emerge è che, al momento, le società intendono fare la voce grossa in relazione alle difficoltà economiche e all’impossibilità di sostenere i costi.

I mancati incassi dai botteghini, la non distribuzione dei contributi per il minutaggio dei giovani e le fideiussioni bloccate rischiano di mettere ko il sistema.

Ci sono squadre che, però, con la loro forza economica terranno botta.   Reggina  e Bari, ad esempio.

Tuttavia, la maggior parte delle squadre punta a dichiarare conclusa la stagione.

Che è diverso dal volerla annullata.  L’obiettivo è avere quanti più crediti possibili o un taglio dei costi relativi a quattro mesi di stipendio dei calciatori. Aspetti che comunque potrebbero essere dettati da una linea guida nazionale determinata dalla Figc.

Quello che è certo è che, al momento, Reggina e Bari sono sulla stessa linea.

Dopo essersi pungolate a lungo come rivali che hanno dominato il campionato, oggi inseguono lo stesso destino.

Riprendere o far valere questa classifica.

Se per la Reggina (nove punti di vantaggio e otto gare da giocare) il motivo risulta chiaro,  per il Bari si può arrivare per logica alle motivazioni.

Riprendere non solo significa provare un estremo tentativo di rimonta, ma significa giocarsi i play off da seconda.

Cosa che sarebbe molto meglio del tornare a giocare la Serie C.

Far valere l’attuale graduatoria aprirebbe due strade: inserirsi in un’eventuale corsa alla cadetteria determinata da una riforma dei campionati determinata magari dalle promozioni di tutte le seconde o magari avere una posizione di privilegio qualora qualche squadra dovesse mancare l’appuntamento con l’iscrizione in Serie B.