Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Regalia: ‘Reggina e Bari non posso rimanere nell’anonimato’

Regalia: ‘Reggina e Bari non posso rimanere nell’anonimato’

Carlo Regalia ha, nel suo passato, esperienze importanti sia alla Reggina che al Bari.
Due piazze che, seppur gemellate da oltre trent’anni, si stanno sfidando per la vittoria del campionato di Serie C.
“Sono – ha detto – alla Gazzetta del Sud – due compagini forti che hanno alle spalle presidenti forti. Due piazze così importanti non possono rimanere così a lungo nell’anonimato”.
E sui suoi ricordi di Reggio: “Ho vissuto bene. Abitavo in via Reggio Campi e scendevo a piedi a fare lunghe passeggiate sul corso. Ho ancora tanti amici e sento frequentemente Franco Iacopino. Presi la Reggina in Serie C, appena retrocessa dalla B. Granillo era una grande dirigente. Non appena cedette la società a Matacena, quest’ultimo mi chiese di rimanere ma ero in parola con un altro club. Reggio mi ha dato tanto. Conservo gelosamente una targa, regalo dei giornalisti di allora”.