Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Coronavirus: si va verso lo stop ai campionati e una soluzione temporanea. La Reggina attende

Coronavirus: si va verso lo stop ai campionati e una soluzione temporanea. La Reggina attende

La vittoria con il Picerno, per la Reggina, è stato un ulteriore passo in avanti in un campionato di grande livello degli amaranto.

La capolista attende, però, di conoscere in che modo la stagione si evolverà in funzione dell’emergenza coronavirus.

Martedì sarà il giorno di un incontro che coinvolgerà i maggiori vertici calcistici.

Diversi rumors raccontano che l’intesa di massima riguarderà una soluzione temporanea: due settimane di stop per tutti i tornei, con la speranza che l’emergenza nazionale passi.

Qualora le cose non dovessero migliorare potrebbe farsi strada l’ipotesi di una proroga della pausa per ulteriori due settimane, compatibilmente con un definitivo rinvio dell’Europeo che agevolerebbe la situazione della Serie A.

Nessun congelamento della classifica, dunque, o annullamento dei campionati, tenuto conto che non esiste una norma che disciplina un caso limite come quello che si sta vivendo nell’attualità.

L’obiettivo, in un modo o nell’altro, è arrivare a disputare tutte le partite del campionato.

In Serie C, ad esempio ,ne mancano 8 a cui si aggiungono i play off.

Le squadre di terza serie non avrebbero problemi  dettati dai margini temporali stringenti dettati dall’inizio degli Europei.

Occorrono, perciò,   circa 50 giorni (considerando due partite a settimana per la stagione regolare e i 20 giorni della post season) per portare a compimento la stagione.

Discorso diverso, invece, per gli altri giorni dopo lo stop è già partito.

La stagione ufficiale finisce il 30 giugno ed esistono i margini affinché si possa arrivare in fondo concedendosi una pausa emergenziale anche lunga.

L’augurio, per l’Italia tutta, è che non debba essere così ampia.