Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, dieci partite alla fine: almeno otto in ‘casa’ , scende in campo anche Reggio Calabria

Reggina, dieci partite alla fine: almeno otto in ‘casa’ , scende in campo anche Reggio Calabria

Mimmo Toscano nella conferenza stampa alla vigilia di  Reggina – Monopoli ha sottolineato che la sua squadra pensa una partita alla volta e che sa che mancano sette vittorie da fare nelle ultime dieci giornate

Si sa che si tratta di un calcolo al limite, considerato che si dà per scontato che il Bari le vinca tutte e dieci.

Con 21 punti la Reggina non dovrà guardare a nessun altro.

Molto passerà dal Granillo.

Sono, infatti, sei le squadre che sbarcheranno in riva allo Stretto.   Monopoli, Avellino, Potenza,  Rieti, Teramo e  Sicula Leonzio.

L’apporto del Granillo è destinato a farsi sentire.

Ma attenzione anche alle gare in trasferta.

Gli amaranto, infatti, saranno di scena a Potenza ( con il Picerno), a Caserta, a Vibo (con il Rende) e a Viterbo.

Escludendo la partita di Caserta che si gioca nel turno infrasettimanale e su un campo dove è facile attendersi limitazioni per i rapporti non idilliaci tra le tifoserie, è facile attendersi che sugli altri campi la tifoseria amaranto supererà il pubblico di casa.

Sono circa 700 gli spettatori di media che fa il Picerno a Potenza.  Difficile immaginare che tra poco più di una settimana i tifosi amaranto siano di meno. Anzi, anche perché sarà difficile pensare ad una trasferta limitata.

A Vibo, invece, non ci sono dubbi.  Lo stadio sarà totalmente amaranto o quasi, anche perché i 300 spettatori di media che assicura il Rende non sembrano destinati a riempire il Luigi Razza, divenuto la casa dei biancorossi.

E se servisse anche Viterbo (1331 spettatori di media per la Viterbese) equivarrebbe ad un’altra trasferta con tifosi amaranto in superiorità numerica.

Con la speranza che non ci isano limitazioni.