Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Foti: ‘Voglio bene a tutti i tifosi della Reggina, il mio cuore è sempre amaranto. Gallo mi ha invitato allo stadio’

Foti: ‘Voglio bene a tutti i tifosi della Reggina, il mio cuore è sempre amaranto. Gallo mi ha invitato allo stadio’

“L’ossatura della squadra metteva i presupposti per un campionato di vertice. I risultati sono stati forse al di sopra delle aspettative anche dei tifosi di grande fede. Bisogna dare merito a chi ha costruito la squadra, al tecnico e alla società che ha messo a disposizioni risorse finanziarie importanti.  Il pubblico l’ha supportata alla grande con presenza costante al Granillo. Tutto questo ha portato a risultati che erano nei desideri di tutti, per i quali arrivavano la verifica del  campo poi arrivata”.

Così Lillo Foti ai microfoni di Buongiorno Reggina ha parlato dell’anno che sta conducendo la squadra di Mimmo Toscano.

Inevitabile parlare delle promozioni ottenute sotto la sua gestione”Quella del ’99 era stata una partita giocata al tavolo della roulette. Sfido qualcuno a pensare che quella Reggina potesse ottenere quel risultato storico della promozione in Serie A. L’intervento societario dell’ultimo mese ha dato alla squadra un segnale importante, cioè che l’obiettivo era vincere.  Poi il campo ci ha dato ragione. Quella era una squadra fatta da uomini e un gruppo fatto di grandissimo valori umani. Dopo vent’anni tutti loro hanno un grande afflato e stima tra tutti i componenti di quello storico gruppo.  L’anno di Zoratti, invece, c’era già una consistenza di squadra dopo quattro anni di C e l”obiettivo sfiorato l’anno prima. L’anno di Scala è stato straordinario, ma ci siamo avvalsi del famoso spareggio di Perugia. E’ stata la prima promozione e la ricordiamo con tanto affetto”.

“Voglio bene – ha detto – a tutti i tifosi della Reggina. Con il tempo questo rapporto di stima e simpatia è cresciuto. I trent’anni di Reggina sono stati apprezzati. Sono stati anni di passione, divertimento e sofferenza.  Adesso dò atto a Gallo di avere grandissimo coraggio. Sono sacrifici suoi personali messi a disposizione di questa realtà.  Può scrivere una storia diversa dalla nostra”.

“Lillo Foti – rivela –  sorride se avverrà. Il mio cuore è sempre amaranto, non si è sbidiato. Partecipo con gioia e silenzio ai risultati di questa squadra. Dò atto al presidente Gallo che è stato gentilissimo nel chiedere la mia presenza allo stadio”.