Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Ancora si parla di Reggina ‘fortunata’? Un altro svantaggio che passa sotto traccia, ma il vittimismo è altrove

Ancora si parla di Reggina ‘fortunata’? Un altro svantaggio che passa sotto traccia, ma il vittimismo è altrove

La gara di Catania, finita 0-0, ha lasciato pochi strascichi polemici.  Alla Reggina mancano due rigori, molto più netti di quelli che Lucarelli ha visto a favore del Catania.

Tuttavia, dall’ambiente amaranto non è filtrata alcun tipo di polemica, segno che la squadra ha consapevolezza dei propri mezzi e non si attacca agli episodi.

E non perché, al momento, gli episodi hanno sorriso alla squadra di Toscano.   Si, perché in fin dei conti è difficile dimenticare che, al momento, la più immediata delle inseguitrici è ancora in scia perché le due partite sono state condizionate da errori o discutibili decisioni arbitrali.

E, perché, in fondo anche quando viene annullato un gol incredibile agli amaranto (Catania all’andata) la squadra è in grado di vincere lo stesso.

In tanti ricordano il fatto che la Reggina ha vinto a tavolino a Rieti,  Ma, paradossalmente, giocare in quel periodo sarebbe stato un vantaggio, considerato come venivano annientati gli avversari uno dopo l’altro.

A proposito, lo sciopero dell’ultima del 2019 è stato uno svantaggio non da poco, considerando che la squadra amaranto ha recuperato la partita in un momento di forma decisamente peggiore ed ha dovuto pagare dazio alla Virtus Francavilla tra le mura amiche con la testa già allo scontro diretto col Bari. Chissà come sarebbe andata andata a tutta anche nel secondo tempo come nel primo e senza tutti gli infortunati avuti da gennaio in poi.

C’è chi citerà fino alla morte i doppi rigori avuti contro Bisceglie e Monopoli o quello avuto contro la  Viterbese. Si,  in fondo, con il nuovo regolamento, il gol del Bari è regolare, sempre con il nuovo regolamento (cit.),  ci sarebbe ma andrebbe etichettato come cervellotico il rigore assegnato contro i laziali.

E chissà se per il ‘nuovo regolamento’ la partita di Bisceglie si è potuta giocare per un campo ai limiti della praticabilità.

Nuovo regolamento o vecchio, però, c’è un nuovo cadeau per la capolista.

Domenica c’è Reggina-Paganese, mercoledì Catanzaro – Reggina.   Dove sta il fatto da che sta passando sotto traccia?  Il Catanzaro, che è una squadra forte e che non ha responsabilità sulla cosa,  gioca sabato ed avrà un giorno  più di riposo prima di un infrasettimanale, seppur dovendo affrontare il viaggio di ritorno.

Tutto normale, in fondo, alla Reggina, per fortuna, non piace lamentarsi.

Tanto vale che sia la stampa a far notare le cose.