Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina: quanti punti mancano alla meta? Il calcolo considerando il fattore Vivarini

Reggina: quanti punti mancano alla meta? Il calcolo considerando il fattore Vivarini

Sono 59 i punti conquistati dalla Reggina in 25 partite.  La proiezione sulle trentotto giornate di campionato proietterebbe gli amaranto a quasi 90 punti.  Una performance che sarebbe davvero monstre, ma per raggiungere la meta basterebbe sensibilmente meno.

Ci si chiede esattamente quanti?  Difficile stabilirlo in maniera scientifica.

Se il Bari le vincesse tutte ne servirebbero 32, ma si tratta di uno scenario clamoroso scenario.

Si prendono come riferimento i pugliesi, solo perché sono i più immediati inseguitori.

A proposito, considerata la perfetta parità negli scontri diretti in caso di parità si prenderebbe come parametro la differenza reti generale, al momento favorevole alla squadra di Toscano.

Si può, però, provare ad andare a fare un calcolo ponderato aggiungendo punti all’attuale classifica del Bari in base alla media mantenuta da Vivarini.

I pugliesi sono imbattuti da quando hanno cambiato la guida tecnica di Cornacchini.

Sono passate esattamente 20 giornate.  La media di Vivarini è 2,20 punti.   Un risultato lusinghiero, seppur al momento inferiore rispetto a quello della Reggina nell’intero campionato,  che equivarrebbe a 29 punti da aggiungere alla classifica del Bari.

Questo equivarrebbe al fatto che la Reggina, per raggiungere la meta, dovrebbe portare a casa 22 punti per evitare qualsiasi tipo di calcolo sulla differenza reti.

Delle 13 partite residue la Reggina ne dovrà giocare 7 in casa, sebbene questo campionato abbia dimostrato che nessuna partita è scontata. Anzi, l’esempio della vittoria a Bisceglie al 98′ è ben chiaro nella testa dei giocatori.

Ovviamente Mimmo Toscano e la sua squadra hanno l’obbligo di continuare a pensare una partita alla volta.