Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina: segnali di vero Corazza

Reggina: segnali di vero Corazza

Dal portiere della Cavese a quello della Ternana. Storie di miracoli che, al momento, stanno negando a Simone Corazza la possibilità di segnare il suo primo gol del 2020.

La rete manca dai primi di dicembre (a Teramo), non esattamente una consuetudine per uno che ne ha già fatti quattordici.

Tra le sfide con i metelliani e gli umbri, però, si era avuta quasi la sensazione che Corazza si stesse spegnendo.

Il rigore fallito a Bisceglie, qualche prova opaca e persino una sostituzione anticipata davano l’impressione potesse aver perso la strada della sua forma migliore.

Contro la Ternana, invece, si è rivisto il giocatore sa muoversi, smarcarsi, tenere palla e andare a rete.

L’occasione avuta neutralizzata da Iannarilli ne è il più fulgido esempio.

Si è inserito benissimo tra i due difensori, aver impattato alla perfezione la palla ha, di fatto, favorito l’intervento del portiere rossoverde.

Con un tocco più sporco l’avrebbe messa dentro, un po’ come avvenuta per un gol simile contro il Catania.

La prestazione autorizza a credere che, per il gol sarà solo questione di tempo e di un pizzico di fortuna.