Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina – Ternana, Toscano: ‘Mi auguro ci sia grande cornice di pubblico, la squadra è serena’

Reggina – Ternana, Toscano: ‘Mi auguro ci sia grande cornice di pubblico, la squadra è serena’

Arriva la Ternana. La Reggina sa le difficoltà che può nascondere uno scontro diretto, soprattutto contro un avversario che non avrà nulla da perdere.
“Battagliare ogni partita – sottolinea Toscano –  deve essere la caratteristica di chi vuole arrivare alla fine. Dobbiamo però mettere altro: consapevolezza e qualità del gioco che abbiamo proposto per larghi tratti del campionato. E’ una partita bella da giocare. Mi auguro ci sia una grande cornice di pubblico”.

Davanti c’è un avversario di valore:”E’ una squadra costruita per vincere, cercherà di rilanciare le proprie possibilità. Dovremo essere i soliti: feroci, intesi e determinati. Dobbiamo entusiasmarci ed entusiasmare. Se c’è da battagliare, battaglieremo”.

Assenze in casa amaranto, ma anche in quella rossoverde. “Le scelte  – sottolinea Toscano –  saranno fatte in base alla partita e non alle assenze della Ternana. Per quello proverò a scegliere gli uomini migliori. Non so se attaccheranno. Anche il Bari me lo aspettavo diverso, poi ha fatto un’altra tipo di partita. Non so se per merito nostro”.

Dal presidente rossoverde Bandecchi sono arrivate dichiarazioni che hanno fatto discutere:”Quello che dicono gli altri ci interessa poco. Quello che abbiamo conquistato ce lo siamo sudati, noi dobbiamo fare una gara da Reggina con la propria identità. Ho visto la squadra serena e a queste partite devi arrivarci così. Non dovremo fare calcoli”.

Infermeria in piena in casa amaranto:”Ho dubbi su Garufo e Rolando. Nel risveglio valuteremo se potranno essere a disposizione per la partita”.

Toscano è u ex della sfida:”Alla Ternana mi legano ricordi belli, perché abbiamo fatto due anni straordinari. I sentimenti sono rivolti all’obiettivo, alla Reggina e alla responsabilità che ho da reggino nel guidare questa squadra. E’ un momento particolare che va vissuto di emozioni e fino ad ora me ne ha regalato tante”.