Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Gallo accende Reggina – Ternana: ‘I miei giocatori si esaltino con l’ambiente che troveremo, avremo un avversario competitivo’

Gallo accende Reggina – Ternana: ‘I miei giocatori si esaltino con l’ambiente che troveremo, avremo un avversario competitivo’

Fabio Gallo, allenatore della Ternana, a due giorni dalla gara del Granillo perla della sfida tra i suoi e la Reggina.

“L’importanza della partita è ben chiara. Le altre partite abbiamo visto domenica quanto potevcano essere importanti. Se vinci anche gli scontri diretti dimezzi ed accordi le distanze da chi ti precede. Il campionato nel suo percorso ti fa trovare trappole impensabili, poi quando la palla si muove le vedi”.

Gallo a Reggio dovrà fare a meno di Marcone, Damian, Diakitè, Suagher e Torromino. Recupera, invece, Salzano che si è allenato regolarmente per tutta la settimana.

Il tecnico pensa a diverse soluzioni per affrontare gli amaranto: “Vediamo come affrontarla. Abbiamo provato anche il 3-5-2. Vediamo. Abbiamo la possibilità di giocare in più modi. Mi aspetto una Reggina con il 3-4-1-2 con un trequartista che in fase di non possesso diventa 3-5-2. Corazza è bravo, ma si controlla. Sono bravi come siamo noi. Ho dato più attenzione possibile alla fase propositiva della mia squadra’

All’orizzonte un turno con tanti scontri diretti:”Il risultato di Monopoli – Bari non so se conterà. Il riferimento rimane sempre la Reggina. Ha assenze? Ha giocatori talmente validi da poter sopperire ad eventuali mancanze. Mi aspetto una squadra solida e determinata che, fino ad ora, ha avuto un cammino straordinario.  Nonostante lo abbia detto a Mimmo, lui è stato con le mani nei pantaloni per tutto il tempo che siamo stati assieme. Ci siamo visti lunedì a Coverciano. Mi aspetto una squadra competitiva”.

La Ternana può solo vincere. “Si entra al Granillo – evidenzia Gallo – e si gioca a calcio. Le nostre qualità sono ben note a tutti. Se facessimo l’errore di andare a  giocarcela sotto l’aspetto fisico o del temperamento saremmo perdenti. I giocatori dovranno esaltarsi per l’ambiente che sarà come è normale come sia e ci dovrà stare stimoli”.