Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina: è il momento di De Francesco ?

Reggina: è il momento di De Francesco ?

Al momento è solo un’ipotesi. Più giornalistica che altro.  Più volte, però, Mimmo Toscano ha sottolineato come, nella rosa, tutti saranno utili entro la fine della stagione.

Ad onor del vero Alberto De Francesco, utile lo è già stato. All’esordio contro la Virtus Francavilla è andato subito in gol nella prima di campionato, regalando un punto agli amaranto.   Ad Avellino ha cambiato, assieme a Salandria (ormai emigrato verso altri lidi), il volto di una partita complicata.

In Coppa Italia contro il Potenza è andato a segno.  Poi, qualche infortunio di troppo lo ha costretto lontano dall’undici titolare, anche come ipotesi.

Oggi la Reggina potrebbe tornare ad avere bisogno di lui. A Vibo è entrato bene in partita.

Contro la Ternana sarà assente Sounas per squalifica.   Più volte Mimmo Toscano ha scelto il greco, preferendolo a Bellomo e Rivas.

La motivazione risiede nel fatto che il giocatore ellenico riesce a dare anche copertura rispetto al barese e all’honduregno.

Una scelta fatta soprattutto contro squadre di primo livello.  Un modo per irrobustire il centrocampo senza snaturare la struttura, che soprattutto sulla mezzala sinistra, prevede un uomo che abbia anche qualità offensiva.

De Francesco ha caratteristiche diverse da tutti gli altri tre.  Come Bellomo e Sounas sa andare a trovare lo spazio tra le linee, ma lo fa provando a mettere al servizio altre qualità.

Non ha né la forza di  Sounas, né lo sprint di Rivas o l’imprevedibile estemporaneità di Bellomo.

E’ più centrocampista,  più bravo sul piano del palleggio, ha tiro dalla lunga distanza e soprattutto vede spazi dove mettere il pallone con passaggi da venti-trenta metri.

Una Reggina più di “posizione”  che va a ’80 e non a 100 (per dirla alla Toscano), vista una condizione non brillante come quella dei periodi  migliori, potrebbe beneficiare delle sue qualità.