Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina: passa tanto, forse tutto, dal Granillo, che dovrà essere un catino infernale

Reggina: passa tanto, forse tutto, dal Granillo, che dovrà essere un catino infernale

Ultimo fine settimana senza Reggina. Da sabato prossimo si torna a fare sul serio e, per gli amaranto, sarà il momento di tornare in campo e macinare punti.

Basta abbassare la guardia per tornare a mettere in discussione tutto. Ci saranno due trasferte ad aprire il 2020 degli amaranto: prima Castellammare con la Cavese e poi Bisceglie.

Dopo resteranno 17 partite, di cui ben 10 a Reggio.

Basterebbe questo dato per capire quanto molto e forse tutto passerà dal Granillo.

Andando a scendere ulteriormente ne dettaglio dei match che aspettano la Reggina tra le mura amiche, la conclusione si amplifica.

Le quattro immediate inseguitrici della squadra di Toscano saranno, infatti, tutte costrette a fare tappa in riva allo Stretto.

Quello che, al momento, è stato un fortino inespugnabile, dovrà continuare a regalare gioie per tarpare le ali a chi sogna di avvicinare gli amaranto.

Si inizia il 26 gennaio con il Bari, il 10 febbraio arriva la Ternana, l’1 marzo il Monopoli ed il 22 il Potenza.

Seconda, terza, quarta e quinta sono destinate a sbarcare in qeullo che dovrà essere un vero e proprio catino infernale per spingere la Reggina.