Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, Pasino: ‘Ancora è lunga, analogie con il ’95? Anche l’Avellino era favorito…’

Reggina, Pasino: ‘Ancora è lunga, analogie con il ’95? Anche l’Avellino era favorito…’

Ci sono giocatori che sono rimasti nel cuore dei tifosi della Reggina. Anche se magari non hanno mai vestito la maglia amaranto in Serie A.
In questo club c’è sicuramente Rubens Pasino.
Cinque stagioni a Reggio lo hanno segnato per sempre.

“Ho vissuto – rivela ai microfoni di Gazzetta del Sud – un periodo fantastico”.
Anni in cui, tra l’altro, ha condiviso lo spogliatoio con il Mimmo Toscano calciatore. Per loro anche la vittoria del campionato di Serie C 1994-1995.

“Sta facendo – sottolinea – qualcosa di straordinario. Era un ottimo calciatore, si sta confermando in panchina. I numeri parlano per lui, il percorso però è ancora lungo. Sarà più difficile rispetto all’andata”.

Inevitabile sottolineare eventuali analogie con quella squadra, la cui formazione è ancora una cantilena dolcissima per i tifosi. Merlo, Vincioni, Poli ecc..

“Il nostro avversario – sottolinea Pasino – era l’Avellino che aveva i favori del pronostico. Grazie al pubblico superammo diversi ostacoli”.
“Dieci punti – rivela – non sono pochi, ma meglio tenerlo a debita distanza. Sarà decisivo lo scontro diretto del prossimo 26 gennaio, se la Reggina non dovesse perderlo sarebbe con un piede e mezzo in Serie B”.