Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, Dionigi lancia Sarao: ‘E’ uno che fa la guerra, acquisto perfetto, mercato? Meglio non stravolgere’

Reggina, Dionigi lancia Sarao: ‘E’ uno che fa la guerra, acquisto perfetto, mercato? Meglio non stravolgere’

Davide Dionigi, indimenticato bomber della Reggina, è intervenuto ai microfoni della web tv amaranto.

Giudizio sulla Reggina dopo un girone

“Sarebbe superfluo che il girone d’andata è stato stratosferico. Penso che la forza sia stata nella partenza, perché nessuno se l’aspettava. Mimmo, con cui ho un rapporto fraterno, ha proposto qualcosa di diverso rispetto al calcio che lo aveva contraddistinto fino ad ora”.

I migliori amaranto fino ad ora

“De Rose è un giocatore esperto per la categoria, messo in un contesto di gioco adatto al suo. L’ho avuto a Reggio, l’ho rivoluto a Matera  Dire Corazza sarebbe superfluo. Mi piacciono tanto i tre dietro (Loiacono, Bertoncini, Rossi ndr)”.

Mercato della Reggina

“Non ha senso fare stravolgimenti. La Reggina ha un’identità. Oggi mettere qualcuno dentro, significa che questo deve adattarsi. La squadra va puntellata, per dare qualche sostituto in più o nuove soluzioni. Sarao è un giocatore che mi piace molto e che avrei voluto da allenatore. La Reggina ha preso funzionali giocatori alla categoria. Non ha numeri eccezionali, ma  è uno che fa la guerra, ha fisicità, ha gamba. Se avesse anche 20 gol nelle gambe non giocherebbe in C1.   Nel girone di ritorno si farà più fatica per le dinamiche del campionato e lui è l’uomo ideale. La storia ci insegna che i nomi e le figurine non servono più a niente. Nel campionato di Serie C la figurina viene dopo tutte le altre”.

 

La sorpresa Potenza

“Secondo me il Potenza terrà fino alla fine, perché è una squadra tosta che già dallo scorso anno ha avuto una continuità importante. Molto probabilmente non riuscirà a centrare l’obiettivo, ma potrebbe essere la sorpresa ai play off. Ha una società solida ed un presidente forte dal punto di vista della gestione. Ci sono tutti quegli ingredienti dove difficilmente può cadere l’asino”.