Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Denis – Reginaldo: la Reggina grandi firme espugna Lentini in maniera incredibile, sono undici

Denis – Reginaldo: la Reggina grandi firme espugna Lentini in maniera incredibile, sono undici

 di Pasquale De Marte  –  Li chiamavano nonni e li consideravano prossimi alla pensione  La realtà dei fatti è che, al 95′, German Denis e Reginaldo mettono una firma su una vittoria di fondamentale importanza.

La Sicula Leonzio aveva imbrigliato gli uomini di Toscano e in una gara non perfetta la zampata delle grandi firme genera tre punti di platino.

A Lentini gli amaranto sbattono su una partita particolarmente complicata. Per i novanta minuti gli avversari hanno giocato ad un ritmo impressionante, aggredendo in maniera veemente i portatori di palla avversari.

La squadra di Toscano ha avuto il torto di non aver concretizzato, nella ripresa, le occasioni che avrebbero completato prima  la rimonta.

Alla fine l’urlo per i 1300 tifosi (decine presenti in tribuna coperta) presenti al Sicula Stadium.

Adesso le vittorie di fila sono undici, il distacco sulla seconda vale dieci punti. Ora ad inseguire c’è il Bari, insieme al Potenza.

Sicula Leonzio in forte pressione, Reggina poco brillante

La Sicula Leonzio si presenta al cospetto della Reggina con l’atteggiamento giusto. I bianconeri se la giocano provando a pressare in maniera asfissiante i portatori di palla avversari.

Gli amaranto, complici anche le ristrette dimensioni del campo, non sembrano nella loro miglior giornata. La pressione avversaria e qualche giocatore lontano dalle sue prestazioni abituali generano una prestazione al di sotto della media stagionale.

Nel complesso gli ospiti non rischiano davvero nulla, ma sul fronte offensivo non generano molti presupposti per sbloccare la sfida.

Manca, forse, un calcio di rigore per gli amaranto quando una conclusione dal limite di Bellomo viene toccato in maniera sospetta da un difensore della Sicula.

Con il passare dei minuti la forza della pressione dei padroni di casa si allenta. Tuttavia, ‘a lungo la squadra di Toscano non riesce a trovare precisione e brillantezza nelle ultime giocate.

Come la Viterbese, gli avversari della Reggina tengono strette le linee e si affidano alle chiusure di difensori forti fisicamente come Petta e Sosa.

In pieno recuperò, un non brillantissimo Rubin piazza un cross perfetto per Denis che, in tuffo, non riesce a indirizzare bene la palla che poteva valere il vantaggio.

Sicula avanti di rigore

Seppur senza le stesse energie della prima parte di gara, la Sicula Leonzio sembra trarre coraggio dalla prestazione offerta nel primo tempo.  La ripresa si apre con i padroni di casa che continuano ad anestetizzare la manovra avversaria, costringendo la squadra amaranto a lanci lunghi e spesso imprecisi.

In apertura di secondo tempo la palla buona per far male la ha Palermo che, dopo uno svarione di Bertoncini, si presenta al tiro con il destro e Guarna è bravo a deviare in angolo una pericolosa conclusione.

Toscano capisce che qualcosa non va ed effettua tre cambi. Rolando, Rivas e Sounas sostituiscono Rubin, Bellomo e Bianchi.

Tuttavia, proprio l’esterno destro commette un fallo da rigore. Poco dopo il quarto d’ora di gioco dal dischetto si presenta Scardina che porta avanti i siciliani.

La reazione amaranto è, però immediata: al 65′ punizione dalla destra di Rivas, è una pennellata per Denis che fa 1-1.

Gli amaranto non sfruttano un paio di buone occasioni con Rossi (calcia alto a porta quasi sguarnita) e Rivas.

Tuttavia, grazie ai cambi la Sicula Leonzio trova nuove energie e riprende a pressare persino i difensori avversari.

Nel finale la Reggina se al gioca con il 4-2-3-1 e, nel finale, Rivas lanciato in ripartenza dopo aver fatto sedere tutta la retroguardia avversaria non riesce a superare l’ultimo difensore  che gli contrae la conclusione in scivolata.

A tempo quasi scaduto la Sicula perde Sosa per doppia ammonizione.

All’ultima azione il timbro delle grandi firme: Denis raccoglie palla in area, cross al bacio per Reginaldo che fa 2-1.

SERIE C GIRONE C, 19ª GIORNATA

SICULA LEONZIO-REGGINA 1-2

Marcatori: 63′ rig. Scardina (SL), 66′ Denis (R).

Sicula Leonzio (3-5-2): Nordi; Sosa, Petta, Tafa; Bariti, Sabatino, Palermo (79′ Sicurella), Megelaitis (79′ Esposito), Maimone; Bollino (62′ Vitale), Scardina (88′ Lescano). A disposizione: Polverino, De Rossi, Ferrini, Cozza, Terranova, Grillo, Governali. Allenatore: Bucaro.

Reggina (3-4-1-2): Guarna; Blondett, Bertoncini (72′ Reginaldo), Rossi; Garufo, De Rose, Bianchi (57′ Sounas), Rubin (57′ Rolando); Bellomo (57′ Rivas); Corazza (80′ Paolucci), Denis. A disposizione: Farroni, Salandria, Mastour, Gasparetto. Allenatore: Toscano.

Arbitro: Andrea Colombo di Como (Alberto Zampese di Bassano del Grappa e Davide Moro di Schio)

Note – Ammoniti: Petta (SL), Garufo (R), Sosa (SL), Rolando (R), Nordi (SL), all. Bucaro (SL). Espulso: al 91′ Sosa (SL). Calci d’angolo: 2-2. Recupero: 6’st.