Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, l’importanza del gruppo e la differenza di un Bellomo anche a mezzo servizio

Reggina, l’importanza del gruppo e la differenza di un Bellomo anche a mezzo servizio

Ci si trova spesso a parlare di Nicola Bellomo, perché probabilmente è lui il giocatore simbolo di questa Reggina o comunque quello che incarna ciò che la squadra di Toscano è.

Una squadra tecnicamente validissima, ma che ha anche e soprattutto mentalità di sacrificio.

E il primo ad acquisirla è stato lui che veniva accreditato di un carattere non facile e addirittura di avere la necessità di sentirsi prima donna.

C’era chi paventava l’idea che una sua cessione potesse essere necessaria, perché il doversi giocare il posto avrebbe potuto essere un rischio per lui.

I fatti stanno smentendo clamorosamente questa tesi.

Bellomo, infatti, a Teramo ha confezionato il quarto assist della sua stagione che si aggiunge ai quattro gol.

Numeri importanti che, però, vanno letti in modo differente.

Bellomo, al momento, riesce a fare la differenza anche quando subentra e non è la prima volta.

E’ successo a Teramo, è successo a Potenza (gol),  è successo con la Cavese (gol).

E’ successo quando ha giocato solo un tempo (a Monopoli, gol).

Segno che, anche senza avere il posto assicurato, si può risultare decisivi.

L’ennesimo sognale che il gruppo che ha costruito Mimmo Toscano è davvero di cemento armato.