Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, Bellomo da punto interrogativo a punto fermo: dopo Corazza è lui il più decisivo

Reggina, Bellomo da punto interrogativo a punto fermo: dopo Corazza è lui il più decisivo

Ad un certo punto sembrava che il suo destino fosse lontano da Reggio Calabria.  Nicola Bellomo aveva attorno lo stereotipo di calciatore indisciplinato, indolente e poco voglioso di andare a rincorrere l’avversario.

Una descrizione sufficiente a renderlo incompatibile col credo calcistico da sergente di ferro di Mimmo Toscano.   Quando Taibi smentiva la possibilità potesse essere ceduto, c’era chi immaginava potesse essere una strategia.

I tifosi sarebbero stati forse pronti a mettersi di traverso, perché Bellomo è uno di quelli che i tifosi apprezzano più di tutti per il suo essere genio e sregolatezza.

E, perché, uno che esordisce in maglia amaranto, segnando un gol decisivo dopo il novantesimo merita forse una storia lunga in riva allo Stretto.

E non solo per questioni di cabala o riconoscenza. Si, perché pare Mimmo Toscano, vedendolo allenarsi, abbia scelto di stropicciarsi gli occhi, vedendo totalmente confutato quello stereotipo che anche a lui era  arrivato come frutto di una narrazione ricevuta.

Infatti, non l’ha fatto muovere da Reggio. Scelta che, almeno inizialmente, cozzava maledettamente con la scelta di tenerlo spesso fuori o di impiegarlo come tappabuchi da seconda punta.

Bellomo, invece, si è ripreso il posto da trequartista, con tanto di cambio modulo scelto da Toscano.   Gioca da dieci, ma in fase offensiva è un mediano puro. Il secondo gol contro il Rende, nato da un suo raddoppio con De Rose, ne é  un esempio.

Messe da parte le opinioni, è anche il momento dei numeri. Tolto Corazza (13 gol e 3 assist, totale 16), nessuno riesce ad essere desicivo come lui. Quattro gol segnati in campionato, a cui si aggiungono i tre assist vincenti.

La produzione fa 7, la tessa di Reginaldo (7) ma il barese è avanti per il numero di gol fatti.

A ciò si aggiunge di essere, al momento, l’unico pericoloso su calcio piazzato.

Bellomo non è più un punto interrogativo e, adesso, oltre che per i suoi dribbling, i tifosi impazziscono anche per i recuperi difensivi.