Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, Gianni prepara il regalo di Natale di Gallo: ‘Curva Nord aperta con investimento della società’

Reggina, Gianni prepara il regalo di Natale di Gallo: ‘Curva Nord aperta con investimento della società’

La Reggina punta ad avere uno stadio moderno e funzionale. Dal Credito Sportivo e da Abodi, per il momento, non si hanno aggiornamenti dalla società amaranto.

Andrea Gianni, ai microfoni di Reggina TV, è chiaro: “La questione di Abodi è stata affrontata prima del mio avvento. Progetti da 20-30 mln ben vengano per la città, il problema è la fruibilità. Oggi abbiamo solo un diritto d’uso annuale, un contratto di locazione per le partite della domenica. È prematuro parlare di uno stadio se non abbiamo uno stadio”.

La Reggina potrebbe non vedere di buon occhio un’eventuale concessione di soli quindici anni

“Ho letto quello che avete letto voi. Quando si studiano dei bandi è giusto che sia segreto. Ho letto che il Comune ha interesse a dare concessione di quindici anni. Rispetto a questa prospettiva noi valuteremo il bando. Nel momento in cui dovesse cercare di capire se all’interno di questa concessione si può intervenire in maniera diversa, valuteremo”.

La Reggina, pur non avendo in carico le opere straordinarie sul Granillo, ha scelto di investire
“È un investimento della società. Abbiamo in mente di portare avanti il nostro progetto che sono i tifosi del domani. Non riusciamo a vedere la Curva Nord e stiamo pensando di aprirla in parte (2500-3000 posti) destinati a ragazzi delle scuole e delle scuole calcio.  I tempi sono stimabili in quindici giorni. Vogliamo che i più giovani sappiano cosa è il Granillo con 17-18.000 persone’