Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, Bresciani: ‘I tifosi ci aiuteranno fino in fondo, Gallo ci fa capire quanto tiene alla città’

Reggina, Bresciani: ‘I tifosi ci aiuteranno fino in fondo, Gallo ci fa capire quanto tiene alla città’

Nicolas Bresciani, a segno in Ternana-Reggina, è stato ospite di Reggina Tv dove ha toccato vari temi.

3-5-2  POCO ESTETICO – “Non è vero che il 3-5-2 non rispecchia un bel gioco. Ieri giocavamo un turno infrasettimanale e abbiamo avuto due giorni per preparare un partita. Ieri si andava in casa della prima e ugualmente abbiamo fatto una buona partita”.

BARI E TERNANA – “Due ottime squadre. Forse la Ternana mi sembra più organizzata e quadrata, il Bari deve ancora cercare la propria identità. Senza dimenticare che quest’ultimi hanno giocatori che giocavano fino a un anno fa in Serie A”.

GRUPPO REGGINA – “Con una squadra nuova non era facile che, come è accaduto, creare un gruppo fantastico. Siamo riusciti a partire nel modo migliore, magari il Bari ancora non ci è riuscito”.

PRESSIONISi hanno pressioni quando devi vincere in piazze come Reggio Calabria, ma ti aiutano ad arrivare fino in fondo. Arrivare a giocare in casa con 8-9.000 persone si sente ed è molto meglio così”.

GUARNA – “Non ha colpe sul gol. Salzano è riuscito a colpire di testa da una posizione non facile, era già dentro la porta la palla ed Enrico non poteva fare niente. Non era facile, inoltre, affrontare le punizioni di Mammarella, per tutta la settimana ci siamo detti di non condergli punizioni importanti. Sul gol di Salzano dovevo esserci io, ma non sono riuscito a chiudere”.

MAI DA SOLI – “Reggio ha molte trasferte lontane, per arrivare a Terni servono otto ore di viaggio e avevamo tanti tifosi al seguito nonostante fosse un infrasettimanale alle 15”

FUTURO  – “A Reggio mi trovo benissimo, non avevo dubbi. Sono qui in prestito, vedremo cosa vorranno fare la Reggina ed il Livorno”.

RUBIN – “Differenze? Intanto la carriera (ride ndr). Lui ha più esperienza di me, sia in fase difensiva che in fase offensiva ho solo da imparare da lui. Le caratteristiche più o meno sono quelle. Entrambi abbiamo tanta corsa”.

IL PRESIDENTE – “Gallo ci fa capire quanto tiene alla squadra e alla città.

LA SCELTA – “Ho pensato Reggio Calabria? Cavolo, abitando in Toscana era dall’altra parte. Poi pensando alla piazza in tre secondi ho detto si. E’ un’esperienza importante, anche al di fuori del calcio. Non è facile trovare persone ovunque persone oneste ch