Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina: a Terni pari con rammarico, continua la serie positiva degli uomini di Toscano

Reggina: a Terni pari con rammarico, continua la serie positiva degli uomini di Toscano

di Pasquale De Marte – La Reggina pareggia a Terni in casa della prima in classifica. Un risultato che, alla vigilia, poteva essere auspicabile ma che, per l’evolversi degli eventi, avrebbe potuto tranquillamente essere pieno.

I gol tutti nella ripresa: a Bresciani risponde Salzano.

Un po’ come capitato a Bari con un pizzico di cinismo si sarebbe potuta fare propria l’intera posta in palio, sebbene quanto visto in campo abbia lasciato un’immagine fedele al risultato.

Gli amaranto restano l’unica squadra imbattuta del campionato e si mantengono in perfetta media inglese: tre partite vinte in casa e tre pareggiate fuori.

La sfida tra la capolista e la vice capolista si è contraddistinta per un sostanziale equilibrio e per la sensazione che, almeno nel complesso, le due squadre si equivalgano anche per il modo con cui, a fine partite, siano arrivate al limite delle energie per via dei tanti impegni ravvicinati.

Poco male per una Reggina che ha dovuto sopportare assenze pesanti, comprese quelle last minute.

Il primo tempo è una battaglia

La partita, per la Reggina, non nasce sotto una buona stella. Nel riscaldamento Davide Bertoncini è costretto a dare forfait per un problema fisico, al suo posto c’è Blondett.

Non è,  però, l’unico cambiamento per Toscano che, rispetto al match contro la Vibonese,  preferisce Sounas a Bellomo.  Il greco viene scelto per aver riposato contro i corregionali e anche perché probabilmente viene ritenuto più adatto al tipo di sfida a cui si assiste al Liberati.

Gli umbri di Gallo si schierano con il 4-1-3-2, diverso nella forma rispetto al 3-5-2 amaranto, ma assai simile nei contenuti.  I rossoverdi pressano alti, si affidano a Furlan dietro le punte e alla pressione asfissiante di elementi che corrono per due come Salzano.

Quello che ne viene fuori è una sfida avara di emozioni, dove le due squadre finiscono per annullarsi e appare difficile trovare traccia di emozioni o vere azioni da gol.   C’è solo qualche piccola sbavatura amaranto  a dare la parvenza di pericolosità ai padroni di casa, mentre  se c’è da dare una piccola preferenza rispetto alla prestazione della prima frazione va ai padroni di casa, bravi a tenere il pallino del gioco e a mostrare una maggiore reattività sulle seconde palle.

Il dato di fatto è però che, se si esclude una conclusione centrale su punizione di Mammarella, Guarna non si è quasi mai sporcato in maniera impegnativa i guanti.

Botta e risposta subito

Nella ripresa Toscano getta subito nella mischia Rivas al posto di Sounas, ma è l’impatto amaranto ad essere importante sulla ripresa. Dopo trenta secondi gli amaranto passano: azione manovrata che parte da Garufo, suggerimento dalla trequarti di De Rose per l’inserimento di Bresciani che tocca col destro al volo per l’1-0.

La Reggina praticamente subito avrebbe l’opportunità di raddoppiare, ma in due   casi è il portiere Iannarilli a salvare due volte gli umbri: prima su un tentativo angolato dal limite di Garufo e poi su una conclusione ravvicinata dell’ex Rivas.

Gli amaranto mancano il colpo del ko e patiscono la reazione umbra.  Prima Vantaggiato, su cross di Torromino, coglie la traversa, poi Salzano al 62′ pareggia i conti sul cross del neoentrato Marilungo. Poco reattiva tutta la difesa amaranto nella circostanza, con Guarna in primis.

Nel finale, anche dopo i cambi, le energie latitano per tutti e la gara termina in pareggio.

TERNANA-REGGINA 1-1

Marcatori: 46′ Bresciani (R), 63′ Salzano (T)

Ternana (4-3-1-2): Iannarilli; Parodi, Bergamelli, Suagher, Mammarella; Defendi, Palumbo (75′ Paghera), Salzano (80′ Proietti); Furlan (75′ Partipilo); Torromino (61′ Marilungo), Vantaggiato (80′ Celli). A disposizione: Marcone, Ferrante, Russo, Sini, Nesta, Niosi, Damian. Allenatore: Gallo.

Reggina (3-5-2): Guarna; Loiacono, Blondett, Marchi; Garufo, Bianchi (71′ De Francesco), De Rose, Sounas (46′ Rivas), Bresciani (80′ Rubin); Reginaldo, Corazza (71′ Bellomo). A disposizione: Farroni, Lofaro, Bertoncini, Gasparetto, Marchi, Rolando, Paolucci, Salandria. Allenatore: Toscano.

Arbitro: Matteo Marchetti di Ostia Lido (Dario Garzelli di Livorno e Gabriele Nuzzi di Valdarno).

Note – Ammoniti: all. Gallo (T). Calci d’angolo: 6-0. Recupero: 0’pt; 4’st.