Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina: cosa cambia con Blondett e Rivas

Reggina: cosa cambia con Blondett e Rivas

La Reggina ha chiuso il calciomercato con due acquisti di discreta importanza, sebbene non tutti fossero dell’avviso che occorresse puntellare una rosa già straordinaria per varietà e qualità di soluzioni.

Si tratta di acquisti che ampliano ulteriormente il ventaglio di scelte a disposizione di Mimmo Toscano.

Blondett diventa il sesto centrale a disposizione del tecnico.  Si unisce a Loiacono, Bertoncini, Rossi, Gasparetto e Marchi.  Si tratta di un giocatore che potenzialmente può occupare tutti e tre i ruoli della retroguardia a tre, ma allo stesso tempo offre a Toscano la possibilità di  cambiare atteggiamento anche a partita in corso. Nel corso della sua carriera, infatti, si è disimpegnato bene anche da quarto.  Un po’ come Loiacono e Marchi.  Questo certifica ulteriormente il fatto che, adesso, si può giocare praticamente in ogni modo con gli uomini a disposizione.

Rivas è, invece, un talento del calcio italiano che non è ancora esploso.   Honduregno, vive in Italia da quando è praticamente un bambino pure essendo già un nazionale dell’Honduras.  Stessa provenienza di Julio Cesar Leon, un’istituzione a quella latitudine, ragion per cui per Rivas la Reggina non potrà essere una stagione come tutte le altre.

Velocità, capacità di saltare l’uomo e abilità nel far valere il suo destro.  Arriva a Reggio come un’occasione di mercato, poiché rappresenta un pedina con caratteristiche diverse da tutti i centrocampisti che Toscano aveva a disposizione.

Ha qualità tecniche, ma ancora non è riuscito a trovare la giusta collocazione in campo. Toccherà a Toscano fare di lui un uomo in grado di cambiare ritmo alla squadra, magari a partita in corso. Per una panchina che si è allungata a dismisura.

Per effetto degli impegni con la sua nazionale maggiore, si unirà alla squadra soltanto il prossimo 13 settembre.