Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Virtus Francavilla – Reggina, le pagelle amaranto

Virtus Francavilla – Reggina, le pagelle amaranto

GUARNA 6,5 – Reattivo quando necessario anche lontano dalla porta, buone parte anche per lui.

LOIACONO 6,5 – Nelle prime uscite ufficiali non era apparso al top con qualche errore di troppo. All’esordio in campionato dimostra di avere passo e tempismo, rivelando anche una buona capacità di sganciarsi.

BERTONCINI 6,5 – Difensore coraggioso, come la maschera che porta testimonia eredità di ruvidi scontri in campo.  Prova spesso l’anticipo, con tutti i rischi ne conseguono.

ROSSI 6   E’ dal suo lato che nel primo tempo si verificano i maggiori pericoli, lui tiene botta. Prova anche a partecipare alla manovra.

GARUFO 6 –  L’ultimo tra i tesserati offre il suo contributo, pur non eccellendo per la spinta. Recupera una buona palla in fase offensiva  che vale un’ottima azione da gol ed è attento in fase difensiva.

(61′ ROLANDO 5,5 Non è ancora dentro i meccanismi della squadra e si vede)

BIANCHI 5 – Protagonista del fallo da rigore, è solo la punta dell’iceberg di una prestazione che fa segnare un passo indietro rispetto alle prime ottime esibizioni.

(82′ BRESCIANI S.V.)

DE FRANCESCO 7 – Si è già preso la Reggina, intesa come nuova squadra. La maglia amaranto è sempre stata sua. Pochi toccano e muovono il pallone come lui. Ottimo direttore d’orchestra, la fortuna aiuta quelli bravi come accaduto in occasione del gol su un cross sbagliato.

(70′ PAOLUCCI S.V.)

SOUNAS 6 – Qualche giocata interessante, prova a offrire sostanza. Ha la colpa forse di essere intermittente.

(70′  SALANDRIA S.V.)

RUBIN 5,5 – Non è al massimo. Nella fase iniziale della partita soffre la verve di Albertini, poi sale di tono e per poco non fa gol.

REGINALDO 6,5 – Dopo venti minuti, la prima considerazione che tutti fanno è che, probabilmente, per lui i tempi migliori sono inesorabilmente andati. La seconda è che forse la forma migliore è lontana. Poi arriva il 90′ e si fa il resoconto di ciò che ha fatto: ottime aperture per i compagni, capacità di difendere il pallone sopra la media, un tocco di palla che poco a che fare con la categoria e per poco, a dieci minuti dalla fine, non arriva il gol vittoria. Con lui bisogna stare ad emettere giudizi affrettati.

BELLOMO 5,5 – Troppo discontinuo nell’arco della partita. Da valutare se quello di punta pura può essere un ruolo a lui congeniale.

(61′ CORAZZA 5,5 – Si vede poco o nulla).