Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina: Strambelli, addio amaro, poche settimane fa un’intervista poco gradita e premonitrice

Reggina: Strambelli, addio amaro, poche settimane fa un’intervista poco gradita e premonitrice

L’avventura del ‘mago Strambelli‘ alla Reggina è giunta al capolinea dopo soli sei mesi.

Il calciatore, da un paio di giorni, si allena insieme agli altri calciatori fuori dal progetto al S.Agata.

Senza dubbio rappresenta l’uomo più in vista tra quelli esclusi.

Il trenino contro il Catania resterà negli annali ed è forse la traccia più tangibile del suo passaggio in amaranto.

L’impossibilità a collocarlo nello scacchiere tattico ha determinato l’addio.

Qualche settimana fa, tuttavia, è stato protagonista di un’intervista che non ha fatto fare i salti di gioia nell’ambiente amaranto.

Lui, come Bellomo,  nel periodo in cui il Bari stava prendendo forma si trovò a rilasciare dichiarazioni in cui manifestavano grande affetto nei colori biancorossi.  Parole rese all’edizione pugliese della Gazzetta dello Sport, ma comunque arrivate fino allo Stretto (leggi qui). 

Tutto normale per un barese purosangue e come biasimarli. Farlo, però, con un contratto in essere e prima dell’apertura del mercato poteva dare qualche adito a dubbi, a fronte della palesata volontà di restare.

In quell’occasione Strambelli disse che non voleva essere messo in difficoltà quando l’intervistatore lo mise davanti alla possibilità di lasciare Reggio per una chiamata del Bari.

Quasi in maniera premonitrice aggiunse che il suo futuro a Reggio sarebbe dipeso dalle idee del nuovo tecnico.

Clicca qui per leggere l’intervista di allora