Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina – Il ‘sergente’ Toscano vuole solo soldati

Reggina – Il ‘sergente’ Toscano vuole solo soldati

Nel calcio ci sono tanti tipi di allenatori.  Ci sono, ad esempio, quelli che in allenamento guardano soltanto l’operato dei propri calciatori e quelli che, invece, sono pronti a richiamarli per ogni sottigliezza.

Toscano si iscrive al secondo gruppo. “Un martello” lo hanno definito e lo definiscono in molti.

Uno che ride poco quando si lavora e non che perde mai la concentrazione  Uno che, si narra, osservi i suoi giocatori anche quando sono a tavola.

Non gli piace chi va fuori dagli schemi, non in senso tattico.  Nelle sue interviste lo si sente parlare spesso di spirito sacrificio a partire dagli attaccanti, perché, per lui, un giocatore che non è in grado di fare le due fasi non può far parte della sua squadra.

Sembra un’esagerazione, poi si scorre il curriculum del tecnico e si capisce che la sua è una ricetta vincente.

E’ un po’ un sergente di ferro in quanto a perfezionismo. Ed è questo il motivo, per il quale, più che calciatori lui cerca soldati.

Quelli che sanno che conta la gloria personale in battaglia, la vittoria della guerra.

E nessuna categoria è più guerra della Serie C.