Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina: Reggio fa la voce grossa, c’è un’altra classifica in cui Gallo è stato decisivo

Reggina: Reggio fa la voce grossa, c’è un’altra classifica in cui Gallo è stato decisivo

La Reggina, sul campo, non va bene. Nove punti in nove partite della gestione Drago hanno azzoppato i sogni di acquisire un posto che, dai play off, possa autorizzare quello che, per questa stagione, sarebbe un sogno.
C’è, però, un aspetto tangibile che va sottolineato ed è totalmente inconfutabile perchè raccontato dai numeri.

Luca Gallo ama i tifosi della Reggina, ma, in questo momento, in barba ai risultati negativi anche la tifoseria sembra credere nel presidente.
Il progetto piace, c’è consapevolezza che si può crescere e rinvedire gli antichi fasti senza dover aspettare secoli.

Con i 7100 spettatori visti contro il Rende la Reggina è salita al terzo posto assoluto per spettatori presenti nelle gare. casalinghe, tra le squadre del girone C.

Sono, infatti, 58607 gli spettatori complessivi visti al Granillo in questa stagione, con una media di 3907.

Il dato risulta incredibile se si considera che fino al 21 dicembre si faticava a raggiungere le duemila presenze.

La Reggina, al momento, è terza, 5000 presenze sotto il Catanzaro.

Considerato che i giallorossi nelle ultime partite i giallorossi viaggiano sui 3400-35000 spettatori c’è il rischio di andare a prendersi il secondo posto,qualora la Reggina tornasse da Cava con buone chance di proseguire la rincorsa ai play off. Difficile, ma non impossibile.

Niente male per una squadra undicesima in clasifica, chissà cosa accadrebbe se, nella prossima stagione ,dovesse lottare per obiettivi importanti.

Irraggiungibile, ovviamente, il Catania che fa leva su una città metropolitana da 1,1 mln di abitanti, doppia rispetto a quella reggina, favorita da collegamenti migliori e, soprattutto, spinta da una squadra che, a differenza della Reggina, doveva essere grande protagonista del campionato.