Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina: Luca Gallo, polizza per il futuro in tre passaggi chiave: vietato deprimersi

Reggina: Luca Gallo, polizza per il futuro in tre passaggi chiave: vietato deprimersi

La Reggina, sul campo, non decolla. L’esonero di Massimo Drago rappresenta l’ultima mossa per provare a raddrizzare una stagione che, se finisse adesso, vedrebbe gli amaranto finire fuori dalla griglia play off. Il tempo per agguantarli, almeno in teoria, c’è.

Questa stagione, però, comunque vada è destinata a rappresentare un momento di transizione verso il futuro in cui la polizza che assicura che il futuro può essere roseo si chiama proprio Luca Gallo.

In mezzo ad un pizzico di depressione per gli scarsi risultati del gruppo ci sono diversi passaggi della conferenza stampa che autorizzano ottimismo.

Il primo è che il presidente continua ad esporsi n prima persona, economicamente e mediaticamente. Uno che ha un’attività imprenditoriale delicata come la sua, ha tutto l’interesse ad affacciarsi nel calcio con serietà.  La faccia ce la mette ovunque, si prende le responsabilità e fare le cose per bene non può che essere un obiettivo concreto.

Poi chi teme possa farsi spaventare dai costi della sua creatura trova risposta in un “so benissimo quanto mi costa la Reggina ogni mese, ma pagherei cento volte tanto per vincere”. Parole che certificano l’ambizione, la totale mancanza di pavidità di fronte all’ipotesi di continuare ad investire per riportare gli amaranto al livello che maggiormente compete alla città.

La terza garanzia arriva dalla costante voglia di progettare il futuro: l’inaugurazione di sede e store sono sempre più vicine e, per stessa ammissione del presidente, si viaggia a grandi passi anche sulla questione stadio con il Credito Sportivo e si avvieranno nuovi discorsi per la concessione definitiva del S.Agata.

Il futuro sta iniziando adesso, vietato deprimersi. Comunque vada nelle ultime tre partite.