Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina – Sicula Leonzio, due figli del S. Agata contro gli amaranto

Reggina – Sicula Leonzio, due figli del S. Agata contro gli amaranto

Per anni con la locuzione “figli del S.Agata” si intendevano quei prodotti di qualità che venivano fuori dal vivaio della Reggina che beneficiava di un settore giovanile all’avanguardia e di una struttura come il centro sportivo S.Agata, senza eguali al sud prima della recente costruzione di proprietà del Catania di una realtà addirittura superiore.

Alcuni come Perrotta, Mesto, Cozza, Cirillo, Belardi, Giovanni Tedesco, Sergio Campoli, Simone Missiroli, Nino Barillà e Fabio Ceravolo hanno raggiunto traguardi importanti, altri sono diventati calciatori professionisti senza toccare la massima serie.

Un traguardo che sarebbe comunque agognato per ogni ragazzino che tira dei calci al pallone.

Tra questi ci sono due che la Reggina domenica si troverà sulla sua strada.

Uno è il terzino sinistro Tommaso Squillace. Classe 1989, è ormai un affermato calciatore di Serie C, al punto da essere considerato una delle garanzie migliori per questa categoria.

Dopo aver fatto tutta la trafila nel settore giovanile ha legato buona parte della sua carriera all’esperienza fatta a Catanzaro, a pochi passi da casa sua.

Significativa l’esperienza della punta esterna Francesco Russo. Classe 1996, ha persino vestito la casacca della prima squadra della Reggina, seppur nell’anno della D e con il mai digerito nome Reggio Calabria.

All’andata ha anche fatto gol.