Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina: la sfortuna ci vede amaranto, e se fosse il momento di Martiniello?

Reggina: la sfortuna ci vede amaranto, e se fosse il momento di Martiniello?

La Reggina, da qualche settimana a questa parte, ha un rapporto conflittuale con la sorte. Quasi tutto quello che poteva andare male lo ha fatto.

E, negli ultimi giorni, persino l’infermeria si sta popolando. In attesa di capire quali sono le condizioni degli acciaccati lievi come , Drago fa i conti con una rosa che, in avanti, comincia ad assottigliarsi.

Alessio Viola, infatti, è destinato a non scendere più in campo e lo stesso dicasi per Tassi.

I due centravanti, dopo gli ultimi esami strumentali, hanno conosciuto la necessità di doversi operare a breve. Il tutto si traduce in un’operazione chirurgica a breve termine,a cui seguirà un periodo di riabilitazione.

Il dato si acuisce se si considera che, nello stesso ruolo, Drago ha già perso Maritato.

Restano, perciò, solo due attaccanti “fisici” a disposizione di Drago: Baclet e Martiniello, lasciando da parte la possibilità di adattare Doumbia o qualche esterno.

Il momento non felice dell’ex Cosenza potrebbe dare una chance all’attaccante che l’anno scorso è stato ribattezzato l’Ibra della Serie D.

Contro il Rieti ha dato dimostrazione di vedere la porta e chissà che Drago, bravo a lanciare i giovani, non gli dia una possibilità.