Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina: un mese nero, davanti chi ha fatto peggio

Reggina: un mese nero, davanti chi ha fatto peggio

La Reggina domenica gioca a Pagani con l’obiettivo di fare bottino pieno. Lo richiedono l’ambizione, gli investimenti fatti a gennaio e il tempo per rincorrere i play off che inizia ad esaurirsi.

Domenica sarà 10 marzo e sarà passato praticamente un mese dall’ultima vittoria (10 febbraio a Siracusa).

Davvero un’eternità per una squadra che, sul campo, viaggia tra la quinta-sesta posizione al netto della penalizzazione.

Due punti nelle ultime quattro partite, cinque nelle ultime cinque. Una media non sufficiente.

A Pagani, però, bisognerà azzerare i pensieri negativi e vincere facendo leva sulla consapevolezza di essere più forti ed avere davanti una squadra che ha fatto sensibilmente peggio.

Solo una vittoria e tre pareggi nelle ultime dieci, solo undici punti in ventisette apparizioni. Inutile nascondere che non vincere equivarrebbe a firmare una dichiarazione di inadeguatezza delle proprie ambizioni da parte di staff tecnico e squadra.

Quasi pleonastico evidenziare che il pallone è tondo e tutto può accadere, ma la Reggina, al momento, ha sprecato fin troppi bonus.