Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, Foti racconta Stuani e tira una frecciata alla gestione Praticò

Reggina, Foti racconta Stuani e tira una frecciata alla gestione Praticò

Se c’è un calciatore che, col senno de poi, può essere considerato il segno tangibile di quello che sarebbe stato il declino della Reggina di Lillo Foti, quello è Christian Stuani.

Sfruttato poco e male a Reggio, è diventato un calciatore che fa gol al Bernabeu, al Camp Nou e stabilmente nazionale in una selezione importante come quella uruguaiana.

A parlare di lui che oggi, a 31 anni, segna caterve di gol nella Liga è proprio l’ex patron amaranto, intervistato da Gianluca Di Marzio.

Già sedici gol in questa stagione. Foti ha detto di essere felice di vedergli fare tanti gl in Spagna e rivela come la troppa attesa nei suoi confronti abbia tirato un brutto scherzo a quel ragazzo timido arrivato a Reggio Calabria dall’Uruguay.

Foti ha raccontato di una trattativa lunga per portarlo in Italia e strapparlo al Danubio. 2,5 milioni per vestirlo d’amaranto.

A fare, però, più effetto è la dichiarazione riportata e rilasciata da Foti riguardo al momento della Reggina, in cui si rallegra per l’avvento di Gallo, ma rilascia una dichiarazione sibillina sul periodo targato Praticò.

Nel mercato di gennaio  – rivela – c’è stata una svolta, ora serve tempo per potersi ritrovare. Ma alla base c’è una società che, rispetto alla gestione precedente, vuole fare il bene del club”.

Quel “rispetto alla gestione” precedente sembra quasi sottolineare che prima non si volesse fare il bene del club.

Clicca qui per leggere l’intervista completa