Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, con Drago c’è chi è pronto a cambiare posizione

Reggina, con Drago c’è chi è pronto a cambiare posizione

La Reggina con l’avvento di Massimo Drago è destinata a cambiare alcuni aspetti legati al gioco, all’atteggiamento tattico e alla posizione di alcuni giocatori.

La semplice scelta di passare dalla retroguardia a cinque a quella a quattro prefigurerebbe cambiamenti importanti nella collocazione di alcune pedine fondamentali.

Tra i calciatori che, nel corso delle settimane, hanno fatto meglio grazie alla variazione del modulo c’è sicuramente Niko Kirwan.  L’italo neozelandese, libero da compiti da difensore e incaricato di quelli da “quinto” ha dimostrato di avere gamba per coprire l’intera fascia e per sopperire a quelli che, nella prima fase della stagione, erano sembrati limiti in marcatura.

Dovrà dimostrare di avere completato la sua maturazione e di essere cresciuto anche sotto quell’aspetto, in caso contrario Drago dovrà lavorare sul giocatore già richiesto da diversi club di categoria superiore.

Si attende, con buona probabilità, una nuova collocazione per Bellomo.  Mentre altri indizi rispetto ai cambiamenti sono arrivate direttamente dalle parole di Drago.

Il tecnico ha parlato di due esterni offensivi mancini e due destri che possono giocare a piede invertito, come piace a lui.

Gli indizi conducono a Tulissi, Strambelli, Sandomenico e Strambelli. Proprio quest’ultimo, con Cevoli, ha giocato prevalentemente da trequartista centrale e mai da esterno.