Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina: Drago da subentrato, un precedente che racconta il rischio diesel e dati incoraggianti

Reggina: Drago da subentrato, un precedente che racconta il rischio diesel e dati incoraggianti

Quando , a Crotone, Massimo Drago subentrò a Leonardo Menichini furono in tanti a storcere il naso. L’idea che, nella stagione 2011-2012, un esordiente potesse fare meglio di un tecnico esperto, formato da anni ed anni passati ad essere il vice di Carlo Mazzone non entusiasmava molto.

Quella resta l’unica volta in cui Massimo Drago è entrato in corsa al timone di una squadra.

Arrivò in punta di piedi, convinto però di poter far gioco ed inculcare la sua mentalità alla squadra che ne aveva un’altra.  Alla fine Ursino e la famiglia Vrenna ebbero ragione, lo dissero i numeri e gli anni a seguire in cui, grazie all’operato del tecnico, i pitagorici si consolidarono in Serie B, gettando le basi per la promozione ottenuta da Juric, ma praparata da Drago.

Non furono subito rose e fiori. Perché servirono tante partite affinché potesse arrivare la prima vittoria. Ecco il cammino:

Juve Stabia – Crotone 2-2
Crotone – Pescara 1-2
Empoli-Crotone 1-1
Crotone-Grosseto 2-2
Vicenza-Crotone 1-1
Bari-Crotone 1-1
Crotone-Modena 2-2
Gubbio-Crotone 3-3
Crotone-Albinoleffe 5-2

Esattamente nove giornate, davvero tante. E’ chiaro che, stavolta, Drago non potrà avere tutto questo tempo, ma può contare su un gruppo sensibilmente più forte rispetto al Crotone in proporzione a quella Serie B e a questa Serie C per la Reggina.

Il dato, però, più sensibile è raccontato, in quel campionato, dalla media punti ottenuta da Menichini e da quella ottenuta dal neotecnico amaranto.

Per Menichini, in 26 partite, otto vittorie, sette pareggi e undici sconfitte per una media di 1,19 punti a partita.

Per Drago, invece, sette vittorie, otto pareggi e quattro sconfitte per una media di 1,53.

Cevoli, oggi, ha consentito alla Reggina di ottenere  1,52 punti a partita.

Dovesse il neotecnico assicurare lo stesso cambio di passo avuto dal Crotone si arriverebe a 1,95, con 25 punti da aggiungere nelle residue 13 giornate.

Sarebbe un bel bottino, ma purtroppo il calcio non è matematica.