Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / La Reggina regala un tempo al Catanzaro, poi sfiora l’impresa

La Reggina regala un tempo al Catanzaro, poi sfiora l’impresa

di Pasquale De Marte – La Reggina non riesce a far felici undicimila tifosi accorsi al Granillo e si deve accontentare di un’onorevole sconfitta  contro un lanciatissimo Catanzaro.

La possibilità di rimontare un clamoroso 0-4 del primo tempo, si ferma a un centimetro dal traguardo e sul 3-4.

Gli amaranto regalano tutto il primo tempo alla formazione di Auteri, confermatasi la formazione che gioca il miglior calcio dell’intero campionato.

Scelte tattiche contestabili e un approccio sbagliato hanno reso vana una reazione veemente nella ripresa, dove si è vista tutta la qualità della rosa a disposizione degli amaranto che, nel tempo, non potranno che migliorare nel rendimento ed essere avversari più credibili per squadre come il collettivo di Auteri.

 Disastro Reggina nel primo tempo

Cevoli, in avvio di partita, si prende responsabilità importanti. Fuori dalla formazione titolare restano Redolfi e Sandomenico, mentre va subito in campo il nuovo acquisto Procopio..

Il primo tempo è un monologo giallorosso. La sfida si mette subito bene per gli ospiti, anche grazie all’inopinato atteggiamento difensivo nei calci piazzati a favore in fase offensiva dei padroni di casa.

Non è la prima volta.  L’azione parte dal portiere Furlan, Bianchimano se ne va sulla destra e il traversone in mezzo trova puntuale la deviazione vincente di D’Ursi.s

La difesa amaranto si fa sovrastare  dall’ex di turno che al 5′ raccoglie un traversone da destra e fa centro. Gol e assist per l’ex, che non esulta dopo la segnatura.

La sfida si mette in discesa per il Catanzaro che inizia a giocare sul velluto contro una  Reggina che sbaglia qualche occasione per riaprirla, ma molte di più sono quelle create dai giallorossi.

Dalla panchina non si palesa nessun cambiamento per mettere una pezza ad una situazione tatticamente imbarazzante e a completare il quadro ci si mette anche la disattenzione di un gol preso sugli sviluppi di un   corner quando al 35′ Celiento, di testa, fa il 3-0.

Il quarto di D’Ursi arricchisce la statistica al 37′ e l’unico segno di vita proveniente dalla panchina è la sostituzione De Falco con Salandria.

Reazione Reggina nella ripresa

Nella ripresa Doumbia rimpiazza Solini e la squadra cambia atteggiamento tattico.  Sale in cattedra Bellomo: al 49′, dopo un’azione personale, mette la palla dove Furlan non può arrivare. Al 57′ se ne va sulla sinistra e manda in porta Baclet, palla in mezzo per Doumbia e gol del 2-4.

Il Granillo riprende fiato e la sfida si arricchisce di ulteriori occasioni da rete, da una parte e dall’altra. Baclet, solo contro il portiere, si vede la conclusione neutralizzata da Furlan, poi Confente è prodigioso su un colpo di testa ravvicinato di Figliomeni.

Nella fase centrale della ripresa i cambi di Auteri e qualche interruzione di troppo rompono il ritmo agli amaranto che ci provano nel finale

Al 90′  Tulissi calcia magistralmente una punizione, Tassi fa 3-4.   E, nel finale, l’attaccante va ad un passo dal clamoroso 4-4.

REGGINA – CATANZARO 3-4
Marcatori: 2’ D’Ursi, 4’ Bianchimano, 35’ Celiento, 36’ D’Ursi, 48’ Bellomo, 56’ Doumbia, 88’ Tassi

REGGINA: Confente, Conson, Pogliano, Solini (46’ Doumbia), Kirwan, De Falco (43’ Salandria), Zibert, Procopio, Strambelli (81’ Tassi), Bellomo (81’ Sandomenico)s, Baclet (73’ Tulissi) All. Cevoli
CATANZARO: Furlan, Signorini, Figliomeni, Celiento, Statella, Maita, Iuliano, Favalli, Kanoutè (32’ Giannone 51’ De Risio), Bianchimano (13’ Fischnaller), D’Ursi (51’ Casoli) All. Auteri
Arbitro: Amabile (Vicenza) Assistenti: De Pasquale (Barcellona P.G.), Maninetti (Lovere)
Ammoniti: Strambelli, Furlan, Maita, Figliomeni
Recupero: 3’pt, 4’st

REGGINA – CATANZARO 3-4
Marcatori: 2’ D’Ursi, 4’ Bianchimano, 35’ Celiento, 36’ D’Ursi, 48’ Bellomo, 56’ Doumbia, 88’ Tassi

REGGINA: Confente, Conson, Pogliano, Solini (46’ Doumbia), Kirwan, De Falco (43’ Salandria), Zibert, Procopio, Strambelli (81’ Tassi), Bellomo (81’ Sandomenico)s, Baclet (73’ Tulissi) All. Cevoli
CATANZARO: Furlan, Signorini, Figliomeni, Celiento, Statella, Maita, Iuliano, Favalli, Kanoutè (32’ Giannone 51’ De Risio), Bianchimano (13’ Fischnaller), D’Ursi (51’ Casoli) All. Auteri
Arbitro: Amabile (Vicenza) Assistenti: De Pasquale (Barcellona P.G.), Maninetti (Lovere)
Ammoniti: Strambelli, Furlan, Maita, Figliomeni
Recupero: 3’pt, 4’st