Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, Iiriti: ‘Abbiamo preso Martiniello e non é finita, Gallo stupito dalla Curva Sud’

Reggina, Iiriti: ‘Abbiamo preso Martiniello e non é finita, Gallo stupito dalla Curva Sud’

“La posizione di classifica non mi sorprende considerati i nuovi arrivi che si sono aggiunti ad un gruppo straordinario”. Vincenzo Iiriti, direttore generale della Reggina e da ospite di Reggio TV commenta così il momento della squadra amaranto.

Un clima incandescente al Granillo, rilevato dal DG:”Mi sembrava di essere tornato ai tempi della Serie A. Ero abbonato. Devo fare i complimenti alla curva sud che ha cantato dal primo al novantesimo. Il presidente mi ha chiesto come facessero a non stancarsi e gli ho fatto presente che qui a Reggio Calabria funziona cosí. Domani mi auguro che continuino ad arrivare risposte con la sottoscrizione di altri abbonamenti”.

Ha visto la partita accanto a Luca Gallo, che ha vissuto con emozione la partita: “Il presidente era molto teso nei minuti finali. Mi ha detto che se arriveremo ai play off rischierà di sentirsi male per la tensione. A fine partita ci siamo fermati a sentire l’ovazione alla squadra della curva”.

“Mi piace – evidenzia Iiriti – sottolineare la prestazione di tutta la squadra. Mi ha impressionato la prova di sacrificio alla Eto’o in versione Mourinho di Sandomenico e quella di Zibert che fa tanto lavoro sporco e non si nota molto. Mi sono piaciuti veramente tutti. Bellomo lo vorrebbe qualsiasi squadra, l’ambizione e la voglia di vincere del presidente Gallo hanno permesso di acquistare un giocatore di categoria superiore. Ha un contratto di due anni e mezzo. E non sottovaluterei gli altri acquisti’.

E non é finita: ‘Da qui alla fine del mercato piazzeremo un altro paio di colpi. Oggi ha firmato Martiniello che é un under che arriva dell’Olbia e che l’anno scorso ha fatto bene in D (19 gol e 6 assist con la Cavese ndr). Siamo attenti anche ai giovani, perché vogliamo fare tutto quello che serve per arrivare nel più breve tempo possibile dove aspiriamo”.

Nessun dubbio sul vero miracolo della gestione Gallo:”Qualsiasi istituto bancario o assicurativo ci avrebbe dato senza problemi la fideiussione, ma quasi nessuno lo avrebbe fatto nei tempi che ci aveva dato la Lega. Poi ce ce l’abbiamo fatta in sei-sette giorni, anche perché il presidente era preoccupato della figura che avremmo fatto qualora non ce l’avessimo fatta”.

E sull’affetto della gente:”Non possiamo andare neanche in un bar che il presidente si trova  tifosi pronti a dare strette di mano e scattare selfie. Questo ci fa molto piacere”

‘Come l’ho convinto a prendere la Reggina? Gli ho proposto – rivela – di prendere il club in difficoltà e lui non ha esitato un momento, legato come é la Calabria”.

L’unico cruccio é la penalizzazione che arriverà per le inadempienze della precedente gestione: ‘Ci aspettiamo sei punti. Ci giocheremo la buona fede della nuova società, ma non dò illusioni. Peccato: forse arrivata prima la nostra telefonata… é stata evitata quella di otto punti per la fideiussione  però’.