Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, Iiriti: ‘Gallo vuole vincere, rinforzeremo la squadra a gennaio’

Reggina, Iiriti: ‘Gallo vuole vincere, rinforzeremo la squadra a gennaio’

Una lunga intervista alla Gazzetta del Sud rappresenta il biglietto da visita che la futura proprietà della Reggina rilascia ai tifosi amaranto.
Ci tengono a far sapere che mancano solo le firme e che il closing arriverà nella prima decade di gennaio e che non sarà una cordata ad acquisire la società, ma il solo Luca Gallo, titolare di M&g.
La M&G Holding fattura tra i 150 ed i 200 milioni di euro e ha già provveduto a saldare le pendenze della Reggina che avevano portato i calciatori a minacciare lo sciopero.
Il trait d’union tra il romano Gallo (calabrese d’origine) e Reggio Calabria è rappresentato dal direttore generale dell’azienda, Vincenzo Iiriti, reggino di Bova (a sinistra in foto).

I due saranno al Granillo per Reggina-Trapani.

L’avvocato, con molto pragmatismo,  sottolinea l’importanza della partita con il Trapani svela anche dei retroscena relativamente agli stipendi pagati il 21 dicembre: “Eravamo in fermento perché i giocatori minacciavano lo sciopero, grazie alla disponibilità di Luca Gallo i bonifici sono partiti alle 17 del pomeriggio”.

Luca Gallo è romanista, ma a quanto pare cambierà bandiera. “Da adesso in poi – rivela Iiriti- farà il tifo per la Reggina, lui che chama la terra di Calabria”.
Idee chiare anche sugli obiettivi: “Vogliamo riportare in alto la Reggina. Gallo quando si mette in un’impresa lo fa sempre per vincere. E se riuscissimo a salvarci dalla penalità sulla fideiussione…”.

Il riferimento va al fatto che la società ha già pronta una nuova fideiussione e si potrebbe scongiurare l’ipotesi di avere otto punti di penalizzazione, che si aggiungerebbero ai sei già certi (non otto, perchè la recidiva sarebbe scongiurata dall’avvenuto accordo con l’Inps).

Con soli sei punti di penalizzazione la Reggina avrebbe grosse chance di accedere ai play off promozione con nuove credenziali: “Interverremo a gennaio sul mercato per colpi importanti”.
Taibi e l’intero staff avranno comunque fiducia fino a giugno, quando saranno fatte delle valutazioni.

Poi l’impegno per avere Sant’Agata e Granillo in gestione al più presto: ‘Parleremo con il Sindaco Falcomatà”.

Si va poi verso l’accordo con Grassani relativamente all’istanza di fallimento del legale bolognese nei confronti della precedente proprietà.