Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina: è il momento della ricollocazione dei problemi?

Reggina: è il momento della ricollocazione dei problemi?

Ad un certo punto sembrava che, nel percorso di crescita della Reggina, il problema fondamentale potesse essere avere un portiere troppo inesperto.

Sin dalle prime partite si notava come l’estremo difensore di proprietà del Chievo Verona potesse non essere pronto per un palcoscenico come la Serie C.

L’errore di Catania ha acuito la sensazione, ma la prestazione e la reazione avuta a Catanzaro hanno messo in risalto due aspetti.

Il primo è che si tratta di un portiere che, soprattutto tra i pali, ha qualità fuori dall’ordinario per la categoria, grazie ad un fisico da estremo difensore di categoria superiore.

Deve crescere nelle uscite, evitare i cali di attenzione e, se possibile, lavorare nel gioco con i piedi.

Ha sbagliato e probabilmente sbaglierà ancora.

Quel che è certo è che probabilmente non è lui il problema principale di una Reggina che deve trovare soluzioni a problemi ben più gravi.

La totale assenza di una proposta offensiva, ad esempio.   Con il Rieti si aspettano risposte importanti.