Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina: a Catania Cevoli ha tre opzioni per l’attacco, ne sceglierà una

Reggina: a Catania Cevoli ha tre opzioni per l’attacco, ne sceglierà una

Il Catania è una corazzata, la Reggina va al Massimino con la consapevolezza che, con attenzione e un pizzico di fortuna, si potrà rendere la vita difficile agli etnei.

Difficilmente Roberto Cevoli opterà per mettere da parte quello che è il suo credo calcistico messo in atto fino al momento, preferendo un atteggiamento più abbottonato.

Almeno non lo farà nei ruoli, ma è molto probabile che, come a Rende, si assista a esterni d’attacco ad affrontare in maniera sistematica anche la fase difensiva.

Non si rinuncerà perciò a tre uomini offensivi, ma la scelta potrebbe essere dettata da pensieri relativi al modo di contrattaccare.

Oggi sembra difficile che Tulissi e Sandomenico possano essere scalzati dalle gerarchie iniziali.  Il vero dubbio per sabato sera dovrebbe essere rappresentato da chi sarà il terzo ad occupare la prima linea.

Tassi che da esterno destro ha convinto poco, sembra destinato a riprendersi il naturale ruolo di centravanti.  Per la gara di Catania si contenderà il posto con Alessio Viola e Ungaro.

Tre calciatori diversi per caratteristiche e collocazione tattica che stanno occupando le opzioni di scelta di Cevoli.

Il centravanti ex Ascoli può essere il riferimento fisico,  Alessio Viola l’attaccante veloce in grado di lanciarsi in profondità e finalizzare le eventuali ripartenze, Ungaro, invece, potrebbe essere la mina vagante in grado di dare imprevedibilità muovendosi su tutto il fronte, trattandosi di un esterno in grado di agire da trequartista all’occorrenza.

La sensazione è che potrebbe essere arrivato il momento dell’attaccante di Taurianova che, in realtà, aveva già esordito dal primo minuto contro la Paganese.