Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina e Cevoli: quel brutto ricordo da esorcizzare con la Juve Stabia

Reggina e Cevoli: quel brutto ricordo da esorcizzare con la Juve Stabia

Dopo la sconfitta casalinga con la Virtus Francavilla non si può dire che la Reggina stia vivendo un momento felice.

E non lo è stato certamente quello che lega in un ricordo Cevoli, la Reggina e la Juve Stabia.

Era il 12 giugno 1994 e si giocava la semifinale di ritorno play off per andare in Serie B. Gli amaranto avevano perso 2-0 a Castellammare.

In campo c’era Roberto Cevoli, leader di una difesa fortissima. Gli amaranto che dovevano ribaltare la sfida passarono subito in vantaggio prorpio con l’attuale allenatore dopo 2 minuti.

Il raddoppio di Mariotto, a sette minuti dal novantesimo, vale l’accesso ai supplementari.

Furono “overtime” vibranti: i campani segnarono il 2-1 con Rivi e Cevoli (sempre lui) riportò a galla un sogno che venne messo definitivamente in naftalina con il gol di De Simone verso la fine del secondo tempo supplementare.

In finale play off ci andò la Juve Stabia.

Fortunatamente per Cevoli l’anno dopo la Reggina dominò il campionato e Reggio Calabria, nel 1995, si trovò a festeggiare il ritrono in Serie B.