Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina – Monopoli: tra i pugliesi quattro ex amaranto ed uno spauracchio
mendicino

Reggina – Monopoli: tra i pugliesi quattro ex amaranto ed uno spauracchio

Il Monopoli si è affacciato al campionato con la consapevolezza di essere una squadra forte. Mantenuto lo zoccolo duro della passata stagione, i pugliesi hanno inserito tasselli di buon livello e si candidano a recitare un campionato da protagonista, alle spalle delle corazzate del campionato.

Sono quattro gli ex amaranto tra le fila biancoverdi. Il primo è il tecnico: Beppe Scienza, che a Reggio ha fatto il calciatore.  Memorabile un suo gol che decise un derby contro il Messina nel 90-91, fatto che lo consegna alla storia ultracentenaria del club dello Stretto e lo fa restare nei ricordi dei tifosi.

In difesa, invece, c’è Riccardo Gatti. A Reggio ci ha trascorso la passata stagione, Taibi avrebbe voluto tenerlo ma è stato più tempestivo il Monopoli ad ottenerne il prestito dall’Atalanta.

A centrocampo, invece, c’è Giuseppe Maimone.  Il centrocampista messinese ha fatto tutta la trafila nel settore giovanile, prima di lasciare la Reggina in seguito alla mancata iscrizione del 2015.  Come Salandria, Zibert e Viola, era in campo nel derby play out deciso da Balistreri.

50 prezenze e 12 gol in Serie B, invece, per Federico Gerardi con la maglia della Reggina tra il 2013 ed il 2014, con retrocessione in C finale.  E’ uno degli attaccanti importanti che il Monopoli, non a caso si gioca il posto con lo spauracchio degli amaranto: Mendicino.

Lo scorso anno ha interrotto un’imbattibilità nel derby casalingo contro il Cosenza che durava da sessant’anni.  Un gran gol che conta di ripetere, sebbene stavolta si giochi a Vibo.