Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, la sfida di Sandomenico

Reggina, la sfida di Sandomenico

In attesa che il pubblico di Reggio Calabria diventi devoto a Sandomenico, il giocatore ha pronta una sfida con se stesso.

Il gol con il Bisceglie rappresenta il primo di una serie che, a Reggio e il diretto interessato, si augurano possa essere lunga.

28 anni, può essere considerato un profilo importante ed esperto per la categoria.  Un attaccante esterno che ha un grande pregio: vede la porta come pochi altri. Nelle ultime due stagioni le cose, però, non sono andate come dovevano. Quattro squadre cambiate e un bottino non pari alle sue potenzialità.

A Reggio vuole rinascere  e magari ritrovare quella vena realizzativa che nel 2015-2016 gli ha consentito di realizzare 13 gol a L’Aquila in Serie C, anticipati dai 9 della stagione precedente.

Non una novità considerato che all’Arzanese è andato in doppia cifra anche nel 2012-2013.   E’ potenzialmente lui l’uomo più prolifico di una Reggina che, almeno stando ai curriculum, non ha bocche da fuoco pari all’attaccante napoletano.

Un bomber atipico, nel senso che non è un centravanti. Taibi l’ha voluto fortemente e si aspetta tanti gol dall’esterno.

Il pubblico, intanto, già lo apprezza.  La fiducia per vincere la sfida con se stesso e tornare quello di qualche stagione fa è appena iniziata, ma può essere vinta.